Home Calciomercato Kiyine “nì”, Giannetti verso Pescara. Incognita Tutino

Kiyine “nì”, Giannetti verso Pescara. Incognita Tutino

Sofian Kiyine presente quest'oggi all'Arechi, ma la fumata bianca tarda ad arrivare. Il Pescara corteggia Giannetti, dubbi sul futuro di Tutino

5131
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo la serie di indizi, e depistaggi social degli ultimi giorni, Sofian Kiyine si avvicina nuovamente alla Salernitana. Dopo un lungo “tira e molla”, legato alle numerose discussioni di natura economica, alla fine il centrocampista di origini marocchine sembra ormai pronto a vestire, per la terza volta in carriera, la maglia granata. L’ex centrocampista del Chievo, quest’oggi presente sugli spalti per assistere ad uno spezzone di gara, ha parlato con il direttore Fabiani per cercare di raggiungere un accordo definitivo che, almeno per il momento, non è stato ancora trovato. Resta, infatti, da limare ancora qualche dettaglio, ma la sensazione è che, con l’intervento di Lotito, la trattativa fatta in casa possa definitivamente sbloccarsi a stretto giro di posta.

La prossima settimana, inoltre, sono attese novità anche sul futuro di Niccolò Giannetti, quest’oggi autore dell’ennesima prova impalpabile della sua stagione. Il Pescara, da tempo sulle sue tracce su precisa indicazione di Breda, nei prossimi giorni potrebbe infatti sferrare l’affondo decisivo. Ad ulteriore conferma di tale volontà, una lunga chiacchierata nel pre-match con l’ex compagno Fabio Maistro e, soprattutto, gli abbracci a fine gara con un nutrito gruppo di calciatori abruzzesi, compreso una sorta di cenno di intesa con Salvatore Lanna, attuale vice di Breda. Ne sapremo di più a partire da lunedì, ma, rispetto agli ultimi giorni, le probabilità che Giannetti che indossi la maglia del “Delfino” appaiono decisamente in rialzo.

Dopo l’esclusione “a sopresa” dall’undici titolare, resta da valutare anche la posizione di Gennaro Tutino. L’attaccante di proprietà del Napoli, apparso sottotono nelle ultime uscite stagionali, quest’oggi ha fatto il suo ingresso in campo soltanto al minuto 82. Un ingresso, preceduto da quello di Giannetti, tra l’altro effettuato a risultato già ampiamente acquisito. Chissà se le voci messe in giro dall’ormai suo ex agente Pisacane, che parlavano di un Tutino scontento del gioco di Castori, non possano in qualche modo confermare la volontà, da parte dell’attuale numero 9 granata, di cambiare aria entro la fine del mercato. Seguiranno aggiornamenti.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.