Home News Ettore Gliozzi ai microfoni di Dazn: “dobbiamo contenere la pressione granata”.

Ettore Gliozzi ai microfoni di Dazn: “dobbiamo contenere la pressione granata”.

Il numero 23, nonché, capocannoniere della formazione rossoblu, si rende pericolosissimo negli ultimi minuti di gioco del primo tempo disputato presso lo Stadio Arechi di Salerno

566
0
Tempo di lettura: 2 minuti

La 28/a giornata cadetta vede la Salernitana impegnata tra le mura amiche dello Stadio Arechi, contro il Cosenza di mister Occhiuzzi. I rossublu sono reduci da due sconfitte consecutive ed arrivano a Salerno volenterosi di fare bene.

La prima frazione di gioco, però, vede la squadra ospite poco protagonista sul manto erboso della Bersagliera. Ritmo non eccessivamente alto ed un paio di occasioni sprecate per la formazione calabrese, unite ad una ghiotta opportunità, deviata in angolo da un attentissimo e reattivo Vid Belec, che effettua una gran parata su colpo di testa di Gliozzi.

La Salernitana, invece, da subito, si mostra grintosa e forte mentalmente, soprattutto, motivata dalla sconfitta esterna del Monza contro la Reggina. La grande occasione di poter agguantare il secondo posto in graduatoria, quindi, rende la gara di Di Tacchio e Co. ancora più appetitosa.

Il primo tempo, però, si conclude a reti bianche. Non bastano le discrete giocate di Tutino e la rovesciata di Capezzi per portare la Salernitana in vantaggio. Lo spettacolo è posticipato alla seconda frazione di gioco.

Intanto, al duplice fischio del direttore di gara Volpi, Ettore Gliozzi – protagonista di una pericolosissimi occasione nell’area granata allo scadere dei primi 45 minuti di gioco – lascia una breve dichiarazione ai microfoni di Dazn, affermando:

“Stiamo giocando bene, nonostante la Salernitana ci stia pressando molto.  Dobbiamo provare a dare il massimo, aumentando l’intensità, sfruttando ogni occasione utile. Siamo stati bravi nel renderci pericoli in diverse situazioni”

Ettore Gliozzi
Articolo precedenteTaccuino avversario – Battaglia (Calabria7.it): “Salernitana-Cosenza, derby del Sud. Per entrambe trittico decisivo. Granata da promozione diretta con questa continuità. Su arbitri e multiproprietà…”
Articolo successivoSalernitana, occasione sprecata. 0-0 col Cosenza in 10 per un tempo
Sono Raffaella Palumbo, classe 1990, salernitana dalla nascita. Per varie vicissitudine, sono espatriata a Genova da quando avevo 21 anni, nel capoluogo ligure esercito la professione di insegnate. Amo la vita in tutte le sue sfaccettature, non trascuro i dettagli. L'ottimismo, la curiosità, la follia, l'intraprendenza ed il sorriso sono caratteristiche di cui non posso fare a meno. Tra le gioie più grandi della mia vita rientra mia figlia: Martina. La pallavolo, la scrittura, i viaggi e la Salernitana sono le mie principali passioni. La benzina delle mie giornate risiede in tre espressioni che non cesso mai di ripetere a me stessa e agli altri: " VOLERE è POTERE, CARPE DIEM e PER ASPERA AD ASTRA"!!!