Home Breaking news Tiago Casasola ai microfoni di Dazn: “siamo una squadra tosta e compatta”

Tiago Casasola ai microfoni di Dazn: “siamo una squadra tosta e compatta”

0 a 0 il parziale tra Cittadella e Salernitana al "Tombolato"

1306
0
Tempo di lettura: 2 minuti

La 29/a giornata di serie B vede la Salernitana impegnata allo stadio “Tombolato” di Cittadella, in cerca di un risultato utile che possa dare uno scossone significativo alla classifica. Diverse occasioni sprecate per la squadra di Castori nelle ultime gare, tanti, troppi pareggi che potevano avere il sapore di vittoria, hanno saziato parzialmente la graduatoria dei granata.

Quest’oggi, la prima frazione di gioco contro i veneti ha visto la squadra campana approcciare con grinta alla gara, se pur, a tratti, abbia espresso un gioco non sempre pulito e, spesso, disordinato.

Gondo è stato schierato nuovamente tra i titolari ed è riuscito a dare buoni spunti al reparto offensivo, mostrandosi sempre meno ingessato nel dialogare con i compagni di reparto, inoltre, si è messo in evidenza, anche, per iniziative personali che potevano essere determinanti ai fini del primo tempo.

È rientrato anche Tiago Casasola che, dopo un turno di stop, ha cercato di spingere sulla propria fascia, provando a crossare palloni che potevano risultare favorevoli per i propri compagni di squadra, ma, è prevalsa l’imprecisione.

Proprio il numero 15 granata di origini argentine – al termine dei primi 45 minuti di gioco e con il risultato bloccato sullo 0 a 0 – si ferma ai microfoni di Dazn per dire la sua:

“Il mister vuole che si spinga il più possibile durante le gare che affrontiamo. Stiamo dimostrando di essere una squadra tosta e molto compatta. Il campionato di serie B è sorprendente ed imprevedibile, ogni gara è  molto tirata e difficile. Nel secondo tempo dobbiamo inserire una marcia in più e confidare anche in un pizzico di fortuna che, non guasta mai.”

Articolo precedenteALLA SCOPERTA DI CITTADELLA
Articolo successivoSalernitana, ancora pareggite: anche a Cittadella è 0-0
Sono Raffaella Palumbo, classe 1990, salernitana dalla nascita. Per varie vicissitudine, sono espatriata a Genova da quando avevo 21 anni, nel capoluogo ligure esercito la professione di insegnate. Amo la vita in tutte le sue sfaccettature, non trascuro i dettagli. L'ottimismo, la curiosità, la follia, l'intraprendenza ed il sorriso sono caratteristiche di cui non posso fare a meno. Tra le gioie più grandi della mia vita rientra mia figlia: Martina. La pallavolo, la scrittura, i viaggi e la Salernitana sono le mie principali passioni. La benzina delle mie giornate risiede in tre espressioni che non cesso mai di ripetere a me stessa e agli altri: " VOLERE è POTERE, CARPE DIEM e PER ASPERA AD ASTRA"!!!