Home Breaking news Eccellenza, il Salernum non riparte: “Non ci sono le condizioni per giocare...

Eccellenza, il Salernum non riparte: “Non ci sono le condizioni per giocare in sicurezza”

Dopo il Costa d'Amalfi, anche la società del presidente La Marca rinuncia a partecipare alla ripresa del campionato per le troppe incertezze legate alla diffusione dei contagi da covid

410
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Il campionato di Eccellenza in Campania perde pezzi prima della ripresa. Dopo il Costa d’Amalfi, anche la massima società dilettantistica di Salerno città si ferma. Il Salernum, che gioca la sue gare interne a Baronissi, ha deciso di attendere la prossima stagione per tornare in campo. Troppe le incertezze dovute alla diffusione del contagio da covid.

Questo il comunicato ufficiale del club:

A.S.D SALERNUM BARONISSI comunica che non prenderà parte alla ripresa del Campionato di Eccellenza 2020/21: la società capeggiata dal Presidente La Marca, dopo una lunga riunione, ha ritenuto che non sussistano le condizioni minime di sicurezza per i propri tesserati e collaboratori.
In un momento delicato come quello che stiamo vivendo, dove la notizie quotidiane parlano di contagi in aumento e soprattutto di conseguenza gravi- da ultimo la scomparsa di Antonio Vanacore – riteniamo sia impossibile riprendere l’attività agonistica con un protocollo sanitario che ci lascia quanto meno perplessi, esponendo a possibili contagi i nostri calciatori e lo staff, e di conseguenza tutti i nuclei familiari di coloro che orbitano intorno alla squadra, andando a vanificare tutti i sacrifici fatti fino ad ora.

Del resto, fin dall’inizio eravamo scettici sulla ripresa, poi l’improvvisa impennata dei contagi ha determinato la nostra scelta; non condividiamo, inoltre, seppur rispettandola, la scelta di lasciar decidere ad ogni singola società la partecipazione o meno al campionato. Lasciare ogni società libera di decidere non ci sembra la scelta corretta, avremmo preferito riunirci tutti insieme e decidere insieme il futuro dell’eccellenza Campana.

Il grazie più grande ci sentiamo in dovere di dirlo ai nostri Ragazzi, prima uomini e poi calciatori che hanno capito la situazione e sono venuti incontro alla società, loro sono e saranno sempre la colonna portante di questa meravigliosa famiglia chiamata A.S.D SALERNUM BARONISSI.

Riprenderemo l’attività sportiva 2021/22 quando le condizioni generali lo consentiranno e torneremo tutti insieme a fare quello che più ci piace fare:VIVERE IL CALCIO”.

Articolo precedenteFatture false, indagato il procuratore di Gennaro Tutino
Articolo successivoSerie B, la Top 11 del 29° turno: Castagnetti “alla Mascara”, Coda è una sentenza