Home News Crollo del Monza e tris del Lecce che non si ferma più....

Crollo del Monza e tris del Lecce che non si ferma più. Empoli con un piede e mezzo in serie A.

Brocchi e Nesta a rischio esonero. Pescara ed Entella quasi in C. Esordio vincente per Rastelli con la Spal.

256
0
Tempo di lettura: 3 minuti

Il tracollo del Monza e la cavalcata del Lecce sono di sicuro gli elementi sui quali si dovrà focalizzare il dibattito sulla trentesima giornata di serie B. L’Empoli ormai viaggia a vele spiegate verso la massima serie mentre alle spalle dei toscani è vera e propria bagarre. Tutte le inseguitrici sono obbligate a crederci fino in fondo.

Il Monza crolla tra le mura  amiche sotto i colpi di uno spietato Venezia. Il risultato di 4-1 fotografa al meglio la gara con un Monza mai in partita. In queste ore la società cara al presidente Berlusconi sta riflettendo sul futuro di Brocchi. In Brianza già si parla del possibile sostituto che potrebbe essere uno tra Andreazzoli e Donadoni. Il primo sarebbe subito disponibile mentre il secondo dovrebbe convincersi a scendere di categoria. I buoni rapporti tra Galliani e lo stesso Donadoni potrebbero sbloccare la situazione. Si attendono novità a breve. Per quanto riguarda la partita, è stato un monologo veneto con Aramu autore di una pregevole tripletta. Di Sebastiano Esposito il quarto gol del Venezia, intervallato dal gol brianzolo di Armellino. Il Monza perde, quindi la seconda posizione, scavalcato da un Lecce in piena fiducia.

I salentini, infatti, conquistano la quarta vittoria consecutiva. A cadere sotto i colpi di Coda e compagni è stato il Frosinone, sempre più lontano dalla zona play off. I salentini si impongono allo “Stirpe” per 3-0 grazie alla doppietta di Coda ed al gol di Pablo Rodriguez. Il bomber del Lecce stacca Mancuso nella classifica dei cannonieri portandosi a venti gol. Lo stesso Coda ha sbagliato anche un calcio di rigore. Bellissimo il secondo gol del bomber di Cava de Tirreni: da fuori area si è girato tra due avversari facendo partire un missile che ha piegato le mani del malcapitato Bardi. La seconda posizione è conquistata mentre per il Frosinone si riapre il dibattito sulla posizione di Nesta. La sosta dovrebbe aiutare la società a prendere decisioni importanti.

Pur non giocando una gara memorabile, l’Empoli conquista i tre punti contro l’Entella che, se non altro, esce a testa alta dal “Castellani”. Il gol al 36’ di Casale, che ribadisce in rete dopo una ribattuta del portiere Borra su un colpo di testa di La Mantia.  L’Empoli sale a quota 52, a +9 dal Lecce. Insomma, la serie A è quasi conquistata.

Esordio vincente per Rastelli sulla panchina della Spal. I biancoazzurri vincono lo scontro diretto con il Cittadella per una rete a zero grazie alla rete dell’eterno Floccari ad inizio ripresa. L’attaccante spallino approfitta di una dormita della difesa veneta per beffare in uscita il portiere Kastrati. L’attaccante ex Lazio si sblocca dopo 262 giorni di astinenza. È stata una gara entusiasmante con la Spal che ha anche colpito due volte la traversa. Anche il Cittadella ha colpito un palo. La Spal raggiunge lo stesso il Cittadella a quota 45 in classifica

Sempre più complicata, per non dire compromessa, la situazione del Pescara che incassa l’ennesima sconfitta. Il Vicenza si impone per uno a zero grazie al gol di Meggiorini al 59’. La squadra di Grassadonia resta ancorata al penultimo posto con 23 punti. La zona play out dista sei punti. Per salvarsi servirebbe un autentico miracolo.

Finisce in parità la gara tra Reggiana e Cosenza. Uno a uno il risultato con il Cosenza in vantaggio grazie al solito Gliozzi al secondo minuto di gioco. La Reggiana concretizza il suo assedio soltanto al 75’ con Varone che insacca con un bellissimo tiro al volo dal limite dell’area.

Domani in programma due gare: alle 15 Reggina-Chievo mentre alle 21 Salernitana-Brescia. Rinviata, come è noto, la partita tra Pordenone e Pisa.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.