Home Editoriale 1 a 0 all’Arechi: Bogdan di testa

1 a 0 all’Arechi: Bogdan di testa

Il difensore croato Luka Bogdan regala la gioia del vantaggio alla propria squadra, tra le mura amiche dello Stadio Arechi di Salerno

227
0
Tempo di lettura: 2 minuti

La gara tra Salernitana e Brescia, valevole come 30/a giornata di serie B, inizia con un undici titolare, parzialmente, rivoluzionato da mister Castori. Riconfermato per la seconda partita consecutiva Bogdan nel reparto difensivo al posto di Aya, mentre, al posto di Capezzi è stato schierato Anderson come mezz’ala ed in attacco è stato proposto il binomio offensivo Tutino-Gondo.

Le scelte del trainer granata, finora, sono risultate idonee e valide, tant’è vero che il primo tempo si è concluso con la Salernitana in vantaggio per 1 a 0 sulle rondinelle di Clotet.

È proprio Luka Bogdan che, dopo il palo preso durante la gara precedente con il Cittadella, riesce a trovare la gioia del gol. Andrè Anderson battendo il calcio d’angolo, è andato a cercare e trovare la testa del difensore classe ’96 che non ha sbagliato mira, regalando l’entusiasmo del gol alla sua squadra.

Bogdan raggiunge, così, quota due gol stagionali in 24 partite giocate.

Proprio la colonna croata, con la casacca numero 26, al termine della prima frazione di gioco rilascia una breve dichiarazione ai microfoni di Dazn:

“Abbiamo preparato molto bene la partita di questa sera. Durante i primi 45 minuti di gioco ci siamo mostrati una squadra forte e compatta. Ora, ci attenderà un secondo tempo tosto, non dobbiamo calare l’attenzione. L’esultanza era inevitabile, sono contentissimo per il gol. Ciò che conta è che stiamo vincendo”!

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Articolo precedentePrimavera 2- Urrà Salernitana! Lecce battuto con un secco 4-0
Articolo successivoSalernitana, basta Bogdan. Brescia ko 1-0, granata terzi
Ciao a tutti! Sono Raffaella Palumbo, classe 1990, natia della bellissima città di Salerno. Da ormai non poco tempo sono espatriata nel territorio Ligure, in quel di Genova. Amo la vita in tutte le sue sfaccettature e cerco sempre tanta positività nelle mie giornate, anche quando, il cielo sembra totalmente buio, credo che, avere la possibilità di vivere e apprezzare ogni attimo a propria disposizione, sia un dono preziosissimo che, mai andrebbe dato per scontato e sottovalutato. Posso definire la mia vita alquanto piena e soddisfacente. In primis, sono la mamma di una splendida bambina di nome Martina, inoltre, da qualche anno lavoro come insegnante di scuola primaria, pratico la pallavolo dall'età adolescenziale ed ho una smisurata passione - trasmessami da mio padre - per LA SALERNITANA. Tra i miei principali hobby rientrano: lo scrivere, l'andare in bicicletta, il calisthenics, la musica... credo che coltivare le proprie passioni, rientri tra le più importanti spinte motivazionali che, ognuno di noi possa avere per stare bene con se stessi e con gli altri. La benzina delle mie scelte di vita, nasce dall'espressione: " VOLERE è POTERE"!!!