Home News Panchine roventi in serie A. Conte, Inter addio. Inzaghi aspetta le mosse...

Panchine roventi in serie A. Conte, Inter addio. Inzaghi aspetta le mosse di Lotito. Allegri-Juve si può fare.

Paratici si separa dalla Juventus dopo undici anni. Il Napoli riparte da Spalletti.

285
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Quella di oggi è stata una giornata fondamentale per i destini di due tecnici che, inevitabilmente, creeranno una sorta di “tsunami” per tante panchine italiane ed europee.

Doveva essere il giorno del confronto Zhang-Conte ma l’atteso summit non c’è stato. In sede sono arrivati soltanto Ausilio e Marotta che hanno lasciato gli uffici intorno alle 17.30. L’aria è sembrata pesantissima con Conte che avrebbe già comunicato alla proprietà l’intenzione di lasciare la guida della squadra campione d’Italia. Conte non ha accettato il ridimensionamento dei programmi. L’addio è , a questo punto, scontato. L’entourage di Conte avrebbe trovato anche l’accordo per la buonuscita. Al tecnico saranno riconosciuti 7 milioni e mezzo di euro. Resta da capire il destino di Marotta. Allo stato attuale la posizione del DG non sarebbe in discussione anche perché Zhang avrebbe chiesto allo stesso Marotta di fare un tentativo con Max Allegri quale sostituto di Conte. Si andrebbe, così, a ricomporre un sodalizio vincente quando i due erano alla Juve. Da non sottovalutare le piste che portano a Sarri e Mihajlovic.

Nelle ultime ore è balzata la notizia di un sondaggio del Real Madrid proprio per Conte, ma il tecnico dovrebbe abbassare le sue pretese economiche.

È stato anche il giorno del confronto Simone Inzaghi-Lotito. A Villa San Sebastiano è avvenuto l’incontro tra il patron biancoceleste e il tecnico alla presenza anche del diesse Tare. Per adesso non filtrano indiscrezioni sul futuro del tecnico. Ieri la rottura sembrava ad un passo mentre oggi è filtrato un cauto ottimismo. L’agente di Inzaghi, Tullio Tinti, è stato avvistato nella sede dell’Inter ma lo stesso Tinti ha smentito qualsiasi colloquio che riguardasse Inzaghi. Tinti ha ribadito di essere in sede per parlare dei suoi assistiti, primo fra tutti il difensore Bastoni che dovrebbe rinnovare.

In casa Juve si registra l’addio ufficiale di Fabio Paratici. Il diesse lascia la Juventus dopo undici anni nei quali ha vinto ben nove trofei. Il futuro potrebbe essere all’estero e, precisamente, in Premier League. In bilico anche la posizione di Nedved. Sul fronte allenatore Pirlo non sarà confermato. Si fa sempre più insistente la voce di un ritorno di Allegri, nonostante il sondaggio dell’Inter.

Il Napoli, infine, avrebbe trovato in Spalletti il nome giusto per ripartire. Il tecnico di Certaldo avrebbe accettato il biennale offerto da De Laurentiis. Le carte sarebbero già in mano agli avvocati. La fumata bianca dovrebbe giungere a giorni. Ricordiamo che Spalletti è ancora sotto contratto con l’Inter fino al 30 giugno.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.