Home Editoriale “Salernitana? Tempi ormai maturi per la cessione. La nuova proprietà dovrà garantire...

“Salernitana? Tempi ormai maturi per la cessione. La nuova proprietà dovrà garantire stabilità”

La svolta societaria sembra nell'aria, ora serve stabilità

673
0
Tempo di lettura: 2 minuti

La seconda settimana di giugno è cominciata con qualche spiffero più insistente sul futuro societario della Salernitana. I tempi sembrano ormai maturi per una svolta, imposta dalla Figc, più che mai decisa a far rispettare le regole. Ne è convinto il presidente provinciale della Figc, Enzo Faccenda.

Presidente, secondo lei a che punto è la vicenda societaria?

“Credo sia chiaro che l’attuale proprietà dovrà passare la mano. La Figc ha più volte espresso la sua posizione e non ha modificato di una virgola il suo pensiero anche in seguito. Credo che, per forza di cose, si vada nella direzione di un cambiamento dell’assetto societario”.

E’ ottimista?

“Sul fatto che ci sarà il passaggio di consegne e che, pertanto, la Salernitana potrà regolarmente partecipare al prossimo campionato di serie A sono fiducioso. I tempi mi sembrano più che mai maturi. Non vedo alternative”.

Cosa si augura per la Salernitana?

“Spero e credo che Lotito e Mezzaroma, così come non vogliono rischiare di non vedere iscritta la squadra, al tempo stesso saranno attenti e premurosi nel trasferire il controllo della società in mani fidate. Chi verrà dopo di loro è ancora un mistero, almeno io non sono al corrente dei nomi di possibili acquirenti. Tuttavia, al di là della persona fisica, penso sia importante che la nuova proprietà possa dare stabilità al club e creare una organizzazione adeguata alla realtà della serie A”.

Pensa che il passaggio di consegne segnerà una rottura su tutta la linea?

“Ci sono proprietari che, al loro arrivo, rinnovano tutte le cariche tecniche e dirigenziali. Altri, invece, preferiscono dare continuità. Io penso che si andrà avanti con il direttore e l’allenatore della passata stagione, anche perchè conoscono le cose dall’interno, nei rispettivi ambiti, sicuramente meglio di chi si trova ora a subentrare al vertice della struttura societaria”.

Per ora si registra una fase di stallo obbligato sul mercato. E’ preoccupato?

“Diciamo che, si chiudesse in tempi relativamente rapidi la cessione, si potrebbe mettere mano all’aspetto tecnico senza dover attendere oltre. Per il momento, vedo che tutte le società di A si sono concentrate sulla scelta dell’allenatore e sulla risoluzione di problemi economici. La Salernitana può considerarsi ancora in tempo per preparare la nuova stagione. Resta inteso che l’augurio è che proprio per non accumulare eccessivo ritardo si arrivi quanto prima alla fumata bianca”.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.