Home Editoriale Marchetti: “Se la Salernitana non si iscrivesse, il Cittadella sarebbe pronto a...

Marchetti: “Se la Salernitana non si iscrivesse, il Cittadella sarebbe pronto a subentrare”

Il Cittadella sogna, ancora, la serie A

592
0
Tempo di lettura: < 1 minuto

In casa Salernitana la problematica relativa alla situazione societaria continua a far discutere. Trepidazione, preoccupazione ed impazienza prendono il sopravvento, anche, oltre i confini cittadini. Sulle sorti della Bersagliera continua a regnare un grosso punto di domanda. La squadra neo promossa è nell’occhio del ciclone dall’ormai lontano 10 Maggio, data in cui è stata conquistata sul campo l’agognata massima serie.

Si brancola nel buio, si interpretano parole, segnali che – al momento – non lasciano intendere, ancora, nulla di concreto e veritiero. La fatidica data del 25 Giugno è ormai prossima, è lecito pretendere chiarezza e trasparenza, facendo luce su una vicenda ancora avvolta dal mistero. Mancano 11 giorni alla scadenza per la cessione della Salernitana da parte di Claudio Lotito. È doveroso sciogliere il nodo multiproprietà tra Salernitana e Lazio per non rischiare la mancata iscrizione della squadra granata in serie A.

Oggi, anche il direttore generale del Cittadella Stefano Marchetti è intervenuto in proposito alla delicata vicenda legata al futuro della squadra dell’Ippocampo. Intervistato dai microfoni di “PadovaSportTv”, Marchetti ha affermato:

”Se i campani non dovessero iscriversi noi saremmo pronti, se ci fosse un’opportunità simile sarebbe una gran cosa, ma, penso che faranno quello che c’è da fare per iscriversi e partecipare alla prossima serie A”.

Stefano Marchetti

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Articolo precedenteAcquisizione di una società calcistica professionistica? I criteri della FIGC
Articolo successivoIl piccolo Hitler
Ciao a tutti! Sono Raffaella Palumbo, classe 1990, natia della bellissima città di Salerno. Da ormai non poco tempo sono espatriata nel territorio Ligure, in quel di Genova. Amo la vita in tutte le sue sfaccettature e cerco sempre tanta positività nelle mie giornate, anche quando, il cielo sembra totalmente buio, credo che, avere la possibilità di vivere e apprezzare ogni attimo a propria disposizione, sia un dono preziosissimo che, mai andrebbe dato per scontato e sottovalutato. Posso definire la mia vita alquanto piena e soddisfacente. In primis, sono la mamma di una splendida bambina di nome Martina, inoltre, da qualche anno lavoro come insegnante di scuola primaria, pratico la pallavolo dall'età adolescenziale ed ho una smisurata passione - trasmessami da mio padre - per LA SALERNITANA. Tra i miei principali hobby rientrano: lo scrivere, l'andare in bicicletta, il calisthenics, la musica... credo che coltivare le proprie passioni, rientri tra le più importanti spinte motivazionali che, ognuno di noi possa avere per stare bene con se stessi e con gli altri. La benzina delle mie scelte di vita, nasce dall'espressione: " VOLERE è POTERE"!!!