Home News Micai, ritorno a Salerno nella prima gara ufficiale in amaranto. Quattro gli...

Micai, ritorno a Salerno nella prima gara ufficiale in amaranto. Quattro gli ex del match

Il portiere mantovano si è trasferito in Calabria lo scorso 13 luglio e debutterà proprio contro la Salernitana

1714
0
Micai-Salernitana
Alessandro Micai con la maglia della Salernitana. (Fonte: Ilmattino.it)
Tempo di lettura: 2 minuti

Salernitana-Reggina sarà il debutto ufficiale nonché l’ultimo test prima della Serie A per la truppa granata di Castori, ma avrà qualcosa di speciale anche su sponda ospite. In particolare, sarà un match significativo per Alessandro Micai, che giocherà la sua prima in maglia amaranto proprio tornando in quell’Arechi in cui è stato di casa nelle ultime tre stagioni. Il portiere mantovano ha infatti disputato due stagioni come titolare in granata, prima di essere messo ai margini lo scorso anno da Castori.

Una stagione in cui Micai si è alternato tra panchina e tribuna, restando spettatore nell’annata che ha portato i granata al secondo posto che è valso il ritorno in Serie A dopo 23 anni d’attesa. Per l’ex Bari l’esperienza salernitana è stata piena di alti e bassi, tra interventi spettacolari alternati ad errori inspiegabili; nonostante alcuni momenti difficili, il portiere lombardo (ancora sotto contratto con la Salernitana fino al 2023) conserva comunque ricordi piacevoli del suo triennio a Salerno, in particolare del biennio vissuto tra i pali e con il pubblico sugli spalti.

Tre stagioni nelle quali Micai ha totalizzato 76 presenze con l’ippocampo sul petto, nonostante gli zero minuti dell’annata scorsa. Adesso il portiere si prepara a tornare all’Arechi da avversario domani sera, dopo essersi trasferito in amaranto il 13 luglio con la formula del prestito con diritto di riscatto, che diverrebbe obbligo in caso di promozione in Serie A.

Anche l’unico ex su sponda granata è un portiere, e cioè quel Fiorillo che la scorsa settimana ha firmato con il cavalluccio marino per ricoprire il ruolo di vice-Belec: il classe ’90 arrivò in Calabria nel gennaio 2010 in prestito dalla Sampdoria, e disputò 5 presenze in Serie B, per poi tornare in blucerchiato a fine stagione. Fiorillo ha peraltro esordito in Serie A proprio contro la Reggina: era il 13 aprile 2008, e il portiere genovese subentrò a Castellazzi nel match perso 1-0 dalla sua Sampdoria al Granillo.

Gli altri due ex della gara si trovano tra le fila ospiti. Il primo in ordine di tempo è Montalto, che visse un anno e mezzo nella Salernitana targata Lombardi: l’attaccante siciliano firmò a gennaio 2010 da svincolato e non trovò presenze nel campionato culminato con la retrocessione in Prima Divisione, poi totalizzò 3 gol in 13 presenze nell’annata 2010-2011, in cui la formazione di Breda perse la promozione in Serie B in finale playoff con il Verona.

L’altro ex granata è Bellomo, che fu tesserato dalla Salernitana nell’estate 2018 e giocò una sola partita in granata, subentrando nel finale del match terminato 0-0 allo Scida con il Crotone. A gennaio 2019 poi il trasferimento a titolo definitivo alla Reggina, con cui il barese ha riassaggiato la B lo scorso anno e tornerà all’Arechi da ex domani sera.

Articolo precedenteSalernitana, accadde il…16 agosto
Articolo successivoSalernitana, la probabile formazione anti-Reggina: si va verso il 3-5-2, Bonazzoli dal 1′
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.