Home Editoriale “La moviola di Salernitana Roma”.

“La moviola di Salernitana Roma”.

..è stata una gara condizionata dall’evidente divario tecnico tra le due squadre in campo, la classica partita che ad un arbitro non dà e non toglie nulla.."

478
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Quella di ieri, per la squadra arbitrale capitanata da Rosario Abisso (Palermo) è stata una serata piuttosto tranquilla. Nessun episodio in particolare e Var mai chiamato in causa – unico silent check in occasione del secondo goal della Roma, per valutare la posizione di partenza di Veretout (R), al momento dell’assist del suo compagno di squadra Mkhitaryan (R) – insomma, più una sessione di allenamento che un vero e proprio impegno di campionato.

Rosario Abisso (fote repubblica.it)

Poco da dire in merito ai quattro provvedimenti di ammonizione comminati – due per parte – tutti per falli di gioco. Stesso discorso per quanto riguarda il metro di giudizio adottato – Abisso è un arbitro che tendenzialmente lascia correre, mantenendo una soglia dei falli molto alta – accettato senza tanti problemi dai calciatori.

In definitiva, è stata una gara condizionata dall’evidente divario tecnico tra le due squadre in campo, la classica partita che ad un arbitro non dà e non toglie nulla, facendo rientrare la valutazione della terna nella sufficienza per il semplice motivo di non aver commesso “danni”.

[PICCOLO OFF TOPIC]

Per i tifosi della Salernitana, per gli amanti del calcio in generale e per la salvaguardia dello spettacolo del campionato stesso, ci auguriamo di assistere – a stretto giro – a partite più combattute, emozionanti, dall’esito non scontato.

Articolo precedenteCade una Signora in una giornata ricca di gol.
Articolo successivoIl mercato delle altre, il punto del 29 agosto
- Luca D'Urso - 11 agosto 1991, Salerno - Ex arbitro di calcio a livello nazionale - Appassionato di musica rock, sport e cucina - Citazione arbitrale preferita: "Vedere, decidere, dimenticare" [Roberto Rosetti]