Home News Neanche il tempo di abbandonare il campo… ecco subito la quinta giornata

Neanche il tempo di abbandonare il campo… ecco subito la quinta giornata

251
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Ci sarà tempo per riposare, ma ora è il momento di scendere nuovamente in campo alle 18:30, con un Dall’Ara ad aprire e un Olimpico a chiudere il sipario.

Il magnifico poker di una capolista chiamata Napoli, le inseguitrici che non intendono frenare il proprio ritmo, mentre il fondo alla classifica regna la confusione.

Bologna – Genoa

Troppi gol a San Siro e sconfitta pesante tra le mura amiche di Marassi, è proprio questo che precede il manifesto di questa gara.

La classifica sorride a Sinisa e un po’ meno a Ballardini, chiamati a reagire per mostrare di poter far male.

Fiorentina – Inter

Quanto corrono queste due belle squadre?

Una meraviglia poter ammirare i concetti, trasmessi dalle menti al terreno di gioco, offrendo lo spettacolo che entrambe le tifoserie meritano.

Impronosticabile e tutta da godere, in un martedì infuocato all’Artemio Franchi di Firenze.

Atalanta – Sassuolo

Da Salerno una vittoria di misura, vuoi per la stanchezza delle coppe o per altro, ci si aspetta quindi qualcosa in più dall’armata del sergente Gasperini.

Giunge nel tempio atalantino il nuovo Sassuolo di Dionisi, pronto a mostrare la propria filosofia senza timore, perché l’obiettivo è portare a casa punti.

Spezia – Juventus

Paradossale sulla carta, ma è tutto vero.

Lo Spezia di Motta ha 3 punti in più della Vecchia Signora, in totale confusione in fondo alla classifica con evidenti difficoltà.

Arriverà la prima vittoria, o sarà tutto rimandato per Massimiliano Allegri?

Salernitana – Hellas Verona

Ottima prova dei granata e tanto rammarico, ma qualcosa di concreto forse c’è, e quale occasione migliore per dimostrarlo?

Attenzione però, perché dalle parti di Verona il vento sembra cambiato.

Milan – Venezia

La formazione di Pioli torna da Torino con tante convinzioni, perché tutto il gruppo, nonostante le assenze, dimostra di avere il carattere giusto per essere costanti.

Davanti al proprio pubblico, contro un Venezia che urla vendetta, il diavolo scende in campo per puntare al primato dopo 5 giornate, sperando ovviamente in qualche passo falso.

Cagliari – Empoli

Fa male la sconfitta e il pareggio è davvero un risultato stretto, in Sardegna esordisce Mazzarri e attende un avversario ostico.

Joao Pedro e compagni, contro i toscani in cerca di riscatto, dopo le fatiche dell’impresa di Torino che non possono essere vanificate.

Sampdoria – Napoli

Goleade in trasferta, ritmo deciso che sposa perfettamente la filosofia calcistica.

Occhio però, la Samp ha forse meno pressioni della formazione di Spalletti, e questo può essere un vero valore aggiunto per D’Aversa.

Torino – Lazio

Una bella prova per i ragazzi di Juric, chiamati alla perfezione per contrastare la giostra calcistica di Sarri.

Ancora privi del proprio capitano, ma con un cuore granata che può fare la differenza tra le mura amiche dell’Olimpico di Torino.

Roma – Udinese Possiamo definirla chiaramente come “la partita del riscatto”, dal momento che entrambe vorranno dimostrare il proprio potenziale, senza vanificare gli sforzi delle precedenti giornate.

Articolo precedenteIn un mare di sorprese, navigano pochissime certezze: “quarta giornata di Serie A”
Articolo successivoSalernitana, la probabile formazione: dubbi in attacco, Ribery ancora dal 1′