Home News Salernitana-Napoli, le probabili formazioni: continuità Colantuono, chance per Mertens dal 1’

Salernitana-Napoli, le probabili formazioni: continuità Colantuono, chance per Mertens dal 1’

Il tecnico granata conferma uomini e modulo vittoriosi a Venezia. Spalletti ripropone Zielinski tra i titolari dopo il riposo contro il Bologna

503
0
Tempo di lettura: 2 minuti

A 6.420 giorni dallo 0-0 del 3 aprile 2004, l’Arechi torna ad ospitare il derby tra Salernitana e Napoli. Questa volta, l’incontro tra granata e azzurri si disputa in Serie A, ed è valevole per l’undicesima giornata del massimo torneo calcistico. I ragazzi di Spalletti arrivano al Principe degli stadi da primi della classe, forti di 28 punti ottenuti sui 30 disponibili, bottino eguagliato soltanto dal Milan; la truppa di Colantuono, invece, giunge all’appuntamento di oggi pomeriggio con il terzultimo posto a quota 7 punti.

Il divario tra le due formazioni è evidente sulla carta, come certificato dai differenti obiettivi e anche dai numeri: il Napoli vanta la miglior difesa del campionato con soli 3 gol subìti, e ha realizzato 22 reti; queste ultime sono anche le reti subìte dalla Salernitana, seconda peggior difesa del torneo a pari merito con Bologna, Genoa e Cagliari, dietro al solo Spezia; con 10 gol segnati, peraltro, i granata hanno il secondo peggior attacco del torneo, migliore soltanto rispetto al Venezia.

Quanto ai padroni di casa, le scelte di Colantuono ricalcheranno la strada intrapresa in Laguna nel turno infrasettimanale, vinto 2-1 in rimonta grazie alla rete di Schiavone in zona Cesarini. Sarà quindi ancora 4-3-1-2, con Gyomber e Strandberg a comporre la coppia di centrali difensivi davanti a Belec. Sulle corsie laterali ancora spazio alla freschezza di Zortea e Ranieri. In mediana capitan Di Tacchio sarà nuovamente coadiuvato da Obi e Kastanos, che agiranno come mezze ali. Sulla trequarti l’estro e la fantasia di Ribery, chiamato agli straordinari. Il francese supporterà la coppia offensiva, formata nuovamente da Bonazzoli e Djuric. Recuperato Veseli (negativo al Covid), mentre restano ai box Bogdan, Ruggeri, Capezzi, Lassana e Mamadou Coulibaly.

Su sponda ospite, Spalletti apporterà pochissime modifiche allo schieramento tattico adottato in questo avvio stagionale, ovvero un 4-3-3 che si tramuta spesso e volentieri in 4-2-3-1, a seconda della posizione del centrocampista più offensivo. Tra i pali Ospina, difesa di insostituibili composta da Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly e Mario Rui. In cabina di regia ancora spazio a Fabian Ruiz, autore dello splendido gol che ha aperto le marcature nel 3-0 di giovedì contro il Bologna. Al fianco dello spagnolo agiranno l’inamovibile Anguissa – uomo chiave della mediana azzurra – e Zielinski, che tornerà titolare dopo un turno di riposo e farà la spola tra centro-sinistra e trequarti. Davanti pesa il forfait di Osimhen, fermato ieri da un problema muscolare: chance quindi per Mertens, che sarà il terminale offensivo nel tridente completato da Politano e Insigne. Out anche Manolas, Malcuit e Ounas.

Queste le probabili formazioni:

SALERNITANA (4-3-1-2): Belec; Zortea, Gyomber, Strandberg, Ranieri; Obi, Di Tacchio, Kastanos; Ribery; Bonazzoli, Djuric. A disposizione: Fiorillo, Russo, Aya, Delli Carri, Gagliolo, Jaroszynski, Kechrida, Veseli, Schiavone, Gondo, Simy, Vergani. Allenatore: Colantuono.

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Anguissa, Ruiz, Zielinski; Politano, Mertens, Insigne. A disposizione: Meret, Marfella, Ghoulam, Juan Jesus, Zanoli, Demme, Elmas, Lobotka, Lozano, Petagna. Allenatore: Spalletti.

ARBITRO: Michael Fabbri di Ravenna. Assistenti: Tegoni – Vecchi. IV uomo: Pezzuto. VAR: Banti. Assistente VAR: Alassio.

Fischi d’inizio ore 18:00. Attesi circa 17 mila spettatori. Diretta DAZN.

Articolo precedenteSalernitana-Napoli, i convocati di Spalletti: fuori Osimhen, quattro gli assenti
Articolo successivoSalernitana, accadde il 31 ottobre
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.