Home Breaking news Aggressione ai danni dei salernitani a Roma: il comunicato della GDV

Aggressione ai danni dei salernitani a Roma: il comunicato della GDV

Tafferugli a Roma, il comunicato del club Generazione Donato Vestuti. Nel mirino della critica il servizio d'ordine

791
0
Tempo di lettura: 2 minuti

In merito all’aggressione subita da un gruppo di salernitani presenti ieri a Roma in occasione della gara contro la Lazio, il club Generazione Donato Vestuti ha voluto esprimere tutto il suo dissenso nei confronti del servizio d’ordine. Questo il comunicato emesso nel pomeriggio:

«Gli inaccettabili episodi perpetrati, ieri a Roma prima e dopo la gara dell’Olimpico, a danno della tifoseria salernitana, impongono la presente riflessione. Preliminarmente e non per mero stile, GDV intende ringraziare ancora una volta per la disponibilità e la cortesia mostrata, la questura di Salerno, sempre aperta al dialogo e comprensiva delle esigenze dei tifosi: probabilmente senza anche una decisa posizione della scorta al seguito da Salerno, non saremmo proprio riusciti ad accedere all’Olimpico. Di contro, non può non stigmatizzarsi l’approssimazione e la mancanza di coordinamento di chi era deputato alla gestione del Servizo d’ordine sul posto. Inaccettabile e priva di alcuna ragione, vieppiù in ragione del particolare momento che stiamo vivendo (ove di contro sarebbe stata necessaria diversa sensibilità) è stato il dover aspettare, a volte stipati sul torpedone e senza nemmeno la possibilità di scendere, oltre un’ora in una area abbandonata e deserta e priva di servizi. Il paradosso è che se tale concentramento, nelle incomprensibili intenzioni del responsabile, avrebbe dovuto fungere da zona per il pre-filtraggio, il lento ma inesorabile scorrere del tempo, nella totale inerzia di chi era deputato ai controlli, ha costretto, solo alle 17.30 un repentino dietrofront, con la decisione seppur enormemente e colpevolmente tardiva di riprendere la marcia, senza che molti pullman fossero minimamente controllati, con buona pace della ragioni di tutela sanitaria, ma anche di prevenzione! Solo il grande senso di civiltà della tifoseria Salernitana, costretta a subire un vero sopruso, ha evitato che la situazione, di per sé normale, potesse degenerare. Tutto ci si sarebbe aspettati a fine partita, non certo le pur dovute scuse, tranne che avere l’ennesima amara sorpresa: la chiusura con tanto di blocco di tutti gli autogrill nella direzione per Salerno!!! Donne e persone di una certa età, ma più in generale tifosi che avevano pagato un biglietto e costretti da cotale approssimazione a perdere larghi tratti dell’incontro, privati dei più elementari diritti e libertà… finanche quella di una dignitosa pipì!!! Per leale senso di collaborazione con le Istituzioni, chiederemo un incontro con le Autorità Locali, in primo luogo con il Sig. Prefetto ed il Questore di Salerno.

GDV»

Articolo precedente“La moviola di Lazio – Salernitana”.
Articolo successivoBuon viaggio Alfonso…
"Chiodo fisso nella mente, innamorato perdutamente". Questa è la frase che, più di tutte, descrive appieno cosa sia per me la Salernitana. Un tifoso, prima che un giornalista, che ha sempre vissuto, e vive tutt'ora, per i colori granata. Dal maggio 2018, ho deciso di intraprendere la strada, impervia e tortuosa, del giornalismo, entrando a far parte della redazione di "Le Cronache", di cui mi fregio di farne parte ancora oggi. Dal settembre di quest'anno, dopo un anno di collaborazione con gli amici, prima che colleghi, di Salernosport24, sono entrato a far parte della bella famiglia di SoloSalerno.it, con lo scopo di raccontare, con onestà intellettuale ed enorme impegno, le vicende legate alla nostra, mitica "Bersagliera". Sarà un piacere, ma soprattutto un onore, poter mettere al vostro servizio la passione di una vita.