Home News Qatar 2022, ultima curva per Tunisia e Norvegia: Kechrida e Strandberg a...

Qatar 2022, ultima curva per Tunisia e Norvegia: Kechrida e Strandberg a caccia degli spareggi

Ultima giornata dei gironi di qualificazione sia per l'Africa che per l'Europa. Il centrale olandese è al momento fuori dal Mondiale, ma potrebbe addirittura conquistare l'accesso diretto

653
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Ultimi match per i calciatori della Salernitana impegnati con le rispettive Nazionali nelle qualificazioni ai Mondiali 2022. Questa sera alle 20:00 scenderà in campo Wajdi Kechrida, che con la Tunisia ospiterà lo Zambia. Allo Stadio Olimpico Hammadi Agrebi di Radès, la selezione del ct Kbaier andrà alla ricerca dei tre punti cruciali per mantenere il primo posto nel Gruppo B delle qualificazioni africane: la Tunisia è in vetta al girone con 10 punti, ma la sconfitta rimediata sabato in Guinea Equatoriale ha portato quest’ultima a pari punti con i nordafricani.

Motivo per cui in quest’ultima giornata Kechrida e compagni saranno chiamati a bissare la vittoria ottenuta all’andata contro lo Zambia (0-2 il punteggio), per qualificarsi all’ultima e decisiva fase di qualificazione in programma a marzo, quando le dieci vincenti dei gironi africani si affronteranno nei playoff, in gare di andata e ritorno. Gli spareggi decreteranno le cinque formazioni che otterranno il pass per il Qatar.

In serata, alle 20:45, toccherà anche alla Norvegia di Stefan Strandberg, chiamata ad un’impresa in Olanda. A Rotterdam, i padroni di casa – primi nel Girone G con 20 punti – ospitano la formazione del ct Solbakken, priva della stella Haaland ma terza in classifica a 18 e quindi in piena corsa.

Contemporaneamente giocherà anche la Turchia, seconda a quota 18 ma in vantaggio di un gol sulla Norvegia per differenza reti (+10 contro +9): Demiral e compagni, reduci dal 6-0 su Gibilterra e virtualmente qualificati agli spareggi, questa sera giocheranno a Podgorica contro un Montenegro già matematicamente fuori da ogni discorso.

Strandberg e compagni pagano a caro prezzo il deludente 0-0 interno di sabato contro la Lettonia, ma possono ancora rincorrere il sogno mondiale: in caso di sconfitta a sorpresa della Turchia, alla Norvegia basterebbe strappare un punto al De Kuip contro gli oranje per ottenere il secondo posto e accedere ai playoff; con una vittoria dei turchi, invece, gli scandinavi sarebbero obbligati a vincere per centrare gli spareggi. Vittoria contro l’Olanda che invece consegnerebbe alla Norvegia addirittura la qualificazione diretta in Qatar nel caso in cui la Turchia non andasse oltre il pari.

A rendere meno arduo il compito di Odegaard e soci sarà l’assenza del pubblico, che non potrà presenziare a seguito della chiusura degli stadi disposta dal Governo olandese: per effetto di tale misura preventiva, adottata a causa dell’aumento dei casi Covid, la gara di questa sera si disputerà a porte chiuse.

Articolo precedenteCessione Salernitana, termine scaduto: domani attese comunicazioni
Articolo successivoCessione Salernitana, ennesima proroga: il comunicato dei trustee
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.