Home News Pioli: «Salernitana totalmente nuova. Sarà una gara insidiosa»

Pioli: «Salernitana totalmente nuova. Sarà una gara insidiosa»

Verso Salernitana-Milan, le parole nella conferenza stampa pre-match del tecnico dei rossoneri Stefano Pioli

662
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Intervenuto nel corso della conferenza stampa pre-match, l’allenatore del Milan, Stefano Pioli, ha parlato in vista della gara di domani sera all’Arechi contro la Salernitana. Questi i punti salienti del suo intervento:

Il nostro unico pensiero è quello di far di tutto per vincere la prossima partita. Ne mancano 13 e tanti punti a disposizione, serve convinzione e concentrazione. L’obiettivo dichiarato è migliorare la classifica dell’anno scorso e per farcela dobbiamo provare a vincere tutte le partite. Nella mia squadra vedo tanta fiducia e tanto entusiasmo. Ogni partita va letta in modo diverso. Noi abbiamo capito che se mentalmente riusciamo a restare dentro il match abbiamo sempre la possibilità di vincerlo. In ogni gara dobbiamo mettere dentro i nostri valori e i nostri principi. Poi sappiamo che la stagione è lunga e dovremo dare il massimo”. Poi il tecnico rossonero risponde sull’eventuale pressione derivata dal primato in classifica: “Un po’ c’è, ma avere certe pressioni è un privilegio. La squadra è pronta per reggerle.”

Sulla Salernitana: “Ci sono più incognite del solito per noi. Abbiamo sviluppato una settimana di lavoro più sulle nostre situazioni. Il cambiamento tecnico molto recente della Salernitana ci impedisce di conoscere come giocherà. Conosciamo certamente le caratteristiche dei giocatori, ma ce ne sono 10 diversi dalla sfida dell’andata a San Siro. I granata vengono da due risultati positivi, sarà una partita da affrontare con grande attenzione e grande concentrazione. Ci siamo preparati bene, basta guardare le ultime tre partite che abbiamo fatto. In Italia si affrontano sempre sistemi di gioco diversi, siamo preparati a tutto. Conterà molto l’approccio, soprattutto la qualità delle nostre scelte e di tecnica che metteremo in campo. Per noi è una partita importantissima, non pensiamo di affrontare una gara di secondo piano. Per un allenatore è importante avere la disponibilità totale di tutti i giocatori. Io questa ce l’ho, tutti vogliono mettermi in difficoltà ed è su questi fattori che dobbiamo insistere se vogliamo mantenere alto il nostro livello di prestazione. Sarà una partita complicata e io sono preoccupato. I miei giocatori dovranno sviluppare una partita con lucidità, non sapendo come si schiereranno i nostri avversari. Perotti e Ribery? Sono sempre stati giocatori di grande qualità, capaci di saltare l’uomo e trovare la giocata vincente. Sono calciatori che vanno controllati bene

Sull’assenza di Ibrahimovic: “Ibra sta meglio, nel weekend riprenderà a correre. Valutiamo giorno dopo giorno, vedremo quando potrà tornare ad allenarsi col resto della squadra.”

Infine, su Messias e Maignan: “Da Messias mi aspetto tanto, sta bene e può essere ancora più decisivo in fase offensiva. Maignan non mi ha sorpreso per nulla, si è visto sin dal primo giorno quanto fosse voglioso di imparare e lavorare. Ha una grande personalità, fa di tutto per spronare i suoi compagni a migliorare. Giocatori come lui sono fondamentali in un gruppo così giovane.”

Articolo precedenteAddio a Guido Vestuti: il cordoglio della Salernitana
Articolo successivoSalernitana-Milan, i convocati di Nicola: out Verdi e altri tre, rientrano Fiorillo e Veseli
"Chiodo fisso nella mente, innamorato perdutamente". Questa è la frase che, più di tutte, descrive appieno cosa sia per me la Salernitana. Un tifoso, prima che un giornalista, che ha sempre vissuto, e vive tutt'ora, per i colori granata. Dal maggio 2018, ho deciso di intraprendere la strada, impervia e tortuosa, del giornalismo, entrando a far parte della redazione di "Le Cronache", di cui mi fregio di farne parte ancora oggi. Dal settembre di quest'anno, dopo un anno di collaborazione con gli amici, prima che colleghi, di Salernosport24, sono entrato a far parte della bella famiglia di SoloSalerno.it, con lo scopo di raccontare, con onestà intellettuale ed enorme impegno, le vicende legate alla nostra, mitica "Bersagliera". Sarà un piacere, ma soprattutto un onore, poter mettere al vostro servizio la passione di una vita.