Home Editoriale Salernitana, scrivi la tua favola!

Salernitana, scrivi la tua favola!

Il tecnico granata chiede alla squadra ed ai tifosi di credere ancora di più nell'impresa

489
0
Tempo di lettura: 2 minuti

<<Lo sport ad alti livelli è da sempre appannaggio dei grandi capoluoghi in tutto il mondo, eppure ci sono realtà di medie dimensioni in grado di raccontare storie dal valore umano elevatissimo. Ho detto ai ragazzi che Salerno è un posto meraviglioso, a volte penso che sia moralmente giusto che città del genere raggiungano determinati risultati e sarebbe straordinario se tutti insieme riuscissimo, questa volta, a sovvertire il consueto andamento delle cose. La Salernitana è una squadra neopromossa ma non è scritto da nessuna parte che con un percorso adeguato, l’ambizione adeguata, l’energia adeguata e con la nostra gente non sia possibile raggiungere traguardi importanti. Per me è importante che i ragazzi capiscano questo oltre al lavoro da fare in campo, in questo modo si crea il connubio giusto>>.

Chissà se Davide Nicola pensava all’entusiasmante cammino in Europa del Villarreal, capace di vincere una competizione continentale lo scorso anno e di contendere al fortissimo Liverpool l’accesso alla finale di Champions League solo pochi giorni fa, o se,forse, nel suo cuore si riferiva all’impresa compiuta dal suo Crotone qualche anno fa quando ha trasferito questi pensieri ai suoi calciatori. Pensieri che, ieri, ha voluto condividere con tutta la città di Salerno, esternandoli in conferenza stampa con la sua riconosciuta capacità di comunicare.

Il bello dello sport sta proprio nella sua capacità di sorprendere ed emozionare, regalando a tutti favole nuove, scritte nei posti più disparati, magari con il concorso di protagonisti inaspettati, che diventano eroi normali e si divertono a rovesciare pronostici e luoghi comuni, magari facendo cadere dalle tavole già imbandite anche golosi biscotti.

Se quella della Salernitana sarà una favola a lieto fine, lo si capirà già stasera dopo la gara con il Cagliari. Di certo, è una favola bellissima, che ha per protagonista una intera città che si è stretta intorno alla sua squadra. Testa alta, come la voce che già si scalda in vista della partita di questo pomeriggio che chiuderà un giorno di grande tenerezza e bellezza, come dev’essere quello in cui si celebra l’amore per tutte le mamme del mondo.

E il popolo granata è già pronto a sostenere e celebrare anche oggi la Salernitana, mamma ancestrale da cui non ci si stacca mai.

Con la gioia di essere giunti a questo punto della favola e con l’adrenalina di chi sa che l’attende una partita importante, oggi Salerno vive una domenica dal profumo di storia. Per conoscere il finale, ormai, manca davvero poco.

Articolo precedenteSalernitana-Cagliari, le probabili: Nicola rilancia Verdi, Agostini vara il 4-3-1-2
Articolo successivoIvan Radovanović: «Siamo carichi, siamo pronti a tutto»
Classe '76, non sempre è nervoso.