Home Calciomercato Bonazzoli-bis tra social e microfoni: «Salerno prima scelta, non posso più farne...

Bonazzoli-bis tra social e microfoni: «Salerno prima scelta, non posso più farne a meno»

L'attaccante presenta la sua seconda parentesi granata: "Sbagliavo. Quando un forestiero viene al sud piange 3 volte, non 2. Quando arriva, quando parte e quando ritorna"

357
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Intervenuto sui canali ufficiali della Salernitana, Federico Bonazzoli ha parlato per la prima volta dopo il suo ritorno in granata. L’attaccante, il cui secondo capitolo a Salerno è stato ufficializzato nella giornata di ieri, si è presentato con parole al miele nei confronti della piazza:

“Innanzitutto volevo ringraziare tutti per l’accoglienza, dal presidente ai tifosi. Ho voluto fortemente tornare alla Salernitana, è stata sempre la mia prima scelta: voglio che questo sia ben chiaro, sono contento, orgoglioso e felice di iniziare la seconda stagione con questa maglia.

Come ho sempre detto, da quando sono arrivato a Salerno – prosegue Bonazzoli – ho trovato della gente che non avevo mai incontrato nella mia vita: mi sono sentito a casa, amato e ben voluto. Il minimo che potessi fare per loro era ritornare, quindi non vedo l’ora di rivederli, riabbracciarli e poter esultare di nuovo insieme a loro”.

Infine, un passaggio sul campionato al via tra meno di un mese: “Sicuramente la Salernitana è sempre stata nella mia testa: ho seguito tutto sin dal primo giorno di ritiro in Austria. Penso stia nascendo un bel gruppo, adesso cerchiamo di lavorare e continuare a pedalare per farci trovare pronti il prima possibile.

Sicuramente quest’anno sarà differente perché ci sarà la pausa a novembre, ma dobbiamo pensare partita per partita, come abbiamo fatto l’anno scorso: sappiamo quello che possiamo e che abbiamo da dare, quindi – conclude Bonazzoli – dobbiamo fare il meglio possibile, raggiungere i 40 punti il prima possibile e poi vedere dove potremo arrivare”.

L’attaccante, inoltre, ha presentato il suo ritorno a Salerno con un lungo post su Instagram:

“Un vecchio saggio diceva: Non ti preoccupare se ci vorrà tempo. Le cose belle hanno il passo lento.

Per cosa viviamo se non di sentimenti?
Per cosa viviamo se non per gratitudine verso un popolo, una città che fin dal primo giorno mi ha accolto come se fossi da sempre uno di loro?
Per cosa viviamo se non per ringraziare uomo, donna, bambino, bambina che sia che durante una semplice passeggiata sul lungomare si ferma emozionandosi per chiedermi una foto o semplicemente un autografo?
Per cosa viviamo se non per sentirsi vivi, per sentirsi amati, protetti e coccolati?
Per cosa viviamo se non di riconoscenza?
Per cosa viviamo se non per i brividi che corrono lungo tutto il corpo nel ricevere certi messaggi e nell’ascoltare certe parole?
Per cosa viviamo se non per vedere per le vie di questa magnifica città bambini e ragazzi che giocano e sognano indossando la mia maglia numero nove?
Per cosa viviamo se non per sentire e avere il bisogno di risentire il boato dell’Arechi e la Curva Sud Siberiano esplodere di gioia ad ogni vittoria, ad ogni goal, ad ogni punto conquistato?

Non so ognuno di noi per cosa viva, ma io ho sempre sognato di vivere per questo e ora che l’ho provato sulla mia pelle e soprattutto nel mio cuore, non posso più farne a meno.

‘Sbagliavo. Quando un forestiero viene al sud piange 3 volte, non 2’. Quando arriva, quando parte e quando ritorna.

SALERNITANA E SALERNITANI, SEI E SIETE SEMPRE STATI LA MIA PRIORITÀ!

La storia continua, e come se non insieme?

Dal profondo del mio cuore, GRAZIE!
Forza Salernitana! ❤️🔫”

Articolo precedenteUfficiale: Bonazzoli alla Salernitana a titolo definitivo
Articolo successivoSalernitana, sollievo Lovato: scongiurato il rischio operazione
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.