Home News Salernitana, 1-1 con il Galatasaray: Seferovic risponde a un super Botheim

Salernitana, 1-1 con il Galatasaray: Seferovic risponde a un super Botheim

Ottima prova dell'attaccante norvegese. Bene anche Valencia, apprensione per Bradaric e Mamadou

988
0
Tempo di lettura: 3 minuti

Termina con un buon pareggio contro il Galatasaray il ritiro austriaco della Salernitana. Ad Innsbruck i granata impattano sull’1-1 contro la formazione turca. Sugli scudi Botheim, autore del vantaggio granata in apertura, prima dell’immediato pari di Seferovic.

L’ultima amichevole in Austria consegna buone indicazioni a Nicola, con una Salernitana vivace e propositiva nonostante le assenze dei vari Ribéry, Mazzocchi, Gyomber, Radovanovic, Sambia, Lovato e dell’ultimo arrivato Bonazzoli, allenatosi senza palla prima del match.

LA PARTITA

Nicola sceglie il solito 3-5-2, con l’inedita coppia offensiva composta dall’esordiente Valencia e dal riconfermato Botheim. Scelte “canoniche” in mediana, con Bohinen affiancato da Cavion e Lassana Coulibaly. A destra spazio a Kechrida, in difesa Motoc e Pirola ai lati del rientrante Fazio. Gala in campo con il 4-4-2.

La prima occasione è di marca granata dopo quattro giri di lancette. Combinazione (la prima di una lunga serie) tra Botheim e Valencia, destro in diagonale del cileno che si spegne di poco a lato.

All’11’ la Salernitana trova il vantaggio con un gran gol di Botheim. Il norvegese, molto ispirato, danza in dribbling tra tre avversari, e insacca con un chirurgico destro rasoterra alle spalle di Kocuk. Realizzazione di pregevole fattura.

Passano però 120 secondi e arriva la pronta risposta dei turchi, che approfittano di una palla persa dagli avversari. Suggerimento di Caglayan per Seferovic, che batte Sepe da pochi passi: rete simile a quella subìta dalla Salernitana contro l’Hoffenheim nel test di qualche settimana fa.

Giallorossi ancora vicini al gol al 24′ con una punizione di Kilinc dal limite dell’area. Traiettoria che supera la barriera, ma Sepe si distende alla sua destra e blocca.

Al 26′ Nicola è costretto al primo cambio: dentro Jaroszynski per Bradaric, fuori per un problema muscolare alla coscia sinistra. Ultimo episodio clou della prima frazione, che si chiude in parità.

La ripresa si apre con un forcing da parte del Gala. Al 52′ un sinistro debole di Dubois si infrange tra le braccia di Sepe, poi dopo qualche minuto il portiere granata blocca anche il colpo di testa di Seferovic.

Tra il 60 e il 70′ arriva la girandola di cambi, con cui Nicola rivoluziona l’undici: entrano Fiorillo, Mantovani, Veseli, Sy, D’Andrea, Mamadou Coulibaly, Boultam, Capezzi, Vergani e Kristoffersen.

Al 63′ un erroraccio di Mantovani – appena entrato – spiana la strada a Caglayan, che si presenta solo davanti a Sepe. L’attaccante giallorosso, però, sciupa l’occasione tentando un improbabile suggerimento per Seferovic e trovando la respinta di Veseli.

I turchi – anch’essi soggetti a vari cambi in corso d’opera da parte di Okan – trovano una nuova occasione alla mezz’ora. Sinistro dai 25 metri del solito Kilinc, sfera arpionata da Sepe.

A 10′ dalla fine è D’Andrea a a sfiorare il nuovo vantaggio granata. Recupero (probabilmente falloso) di Boultam su Karatas, l’olandese serve l’ex Seregno che da buona posizione spara alto, ignorando un Vergani meglio piazzato.

L’ultimo brivido è di marca granata all’86’, ancora con D’Andrea: destro in girata che viene smorzato dalla difesa turca, sul pallone si fionda Kristoffersen che viene anticipato di poco da Kocuk.

Subito dopo arriva l’uscita anticipata di Mamadou Coulibaly, sostituito da Cavion che torna in campo. Apprensione per le condizioni del senegalese, che andrà monitorato nei prossimi giorni, al pari di Bradaric.

Il match si chiude sull’1-1: buon risultato per la Salernitana, contro un avversario pur sempre di prestigio nonostante un ultimo campionato non esaltante.

Granata attesi dal ritorno a Salerno, dove sabato giocheranno il triangolare contro Reggina e Adana Demirspor. La serata dell’Arechi – occasione per presentare le divise ufficiali – sarà l’ultima del precampionato, prima della gara di Coppa Italia contro il Parma in programma l’8 agosto.

Galatasaray – Salernitana 1-1

11′ Botheim, 13′ Seferovic

GALATASARAY (4-4-2): Kocuk; Dubois, Bardakci, Baldaci, Karatas; Kilinc, Antalyali, Cicaldau, B. Yilmaz; Caglayan, Seferovic. A disposizione: Balaban, J. Yilmaz, Elabdellaoui, Bayram, Nelsson, Luyindama, Bulbul, Morutan, Kutlu, Almazbekov, Aksaka, H. Akman, E. Akman, Gomis. Allenatore: Okan.

SALERNITANA (3-5-2): Sepe (69′ Fiorillo); Motoc (61′ Mantovani), Fazio (61′ Veseli), Pirola (69′ Sy); Kechrida (69′ D’Andrea), L. Coulibaly (61′ M. Coulibaly, 86′ Cavion), Bohinen (61′ Boultam), Cavion (67′ Capezzi), Bradaric (26′ Jaroszynski); Valencia (69′ Vergani), Botheim (69′ Kristoffersen). A disposizione: Micai. Allenatore: Nicola.

ARBITRO: Altmann. Assistenti: Staudinger – Yayar. IV uomo: Gamper.

AMMONITI: Motoc (S)