Home Breaking news Iervolino: «Sono sicuro che arriveranno almeno altri tre o quattro giocatori»

Iervolino: «Sono sicuro che arriveranno almeno altri tre o quattro giocatori»

Il presidente dell'ippocampo: "Mertens? Potrebbe essere un'alternativa anche perchè ad ora i nostri piani sono altri"

994
0
Tempo di lettura: 2 minuti

“Sono sicuro che arriveranno almeno altri tre o quattro giocatori”, non si nasconde Danilo Iervolino. Intervenuto a pochi minuti dall’inizio del primo trofeo dedicato alla memoria del compianto fratello Angelo, il presidente del cavalluccio marino si è espresso su diverse questioni tra cui il calciomercato.

“Mertens? Potrebbe essere un’alternativa”

“Abbiamo diverse trattative in corso- svela il patron granata- ed è necessario incastrare ogni accordo. Mertens potrebbe essere un’alternativa anche perchè ad ora i nostri piani sono altri. Gli interessi comuni con il Monza? Loro fanno un calciomercato aggressivo come noi, vogliono crescere velocemente al nostro pari e capita alle volte di incrociarsi ma i rapporti con i dirigenti sono buoni. Per quanto riguarda Mazzocchi vedremo, alle volte i separati si riavvicinano o vanno via. Nel calciomercato tutto può cambiare velocemente quindi uso ancora il condizionale. In futuro sono convinto arriveranno uno o due difensori, un attaccante ed un centrocampista. Il ritorno di Bonazzoli- ha poi detto Iervolino- lo volevo a tutti i costi, è il futuro della Nazionale e fa gol spettacolari. Botheim e Valencia ragazzi validi, purtroppo Bradaric ma siamo convinti di poter fare un bel campionato.

Sui tifosi

“Ringrazio i tifosi- ha continuato il presidente- a nome della mia famiglia e la loro vicinanza ci dà testimonianza di affetto. Angelo ci guarda da lassù e sono sicuro che sarebbe stato contento di questo. Il ricavato sarà devoluto all’Ail che dà supporto ai malati ed alle famiglie. Ai tifosi dico di starci vicino, sono convinto che insieme a loro faremo una grande stagione”.

Articolo precedenteQuesta sera il triangolare, alle 19 si svelano le nuove maglie
Articolo successivoTris dell’Adana, la Salernitana cade 1-3 nel primo match
Tutto in 90 minuti: per me il calcio è tutto il mondo che sta all'interno di quell'ora e mezza (più recupero). Sono un grandissimo appassionato del gioco del calcio, indipendentemente dai colori: semplicemente, sono innamorato del gioco. Ho iniziato questo "viaggio" a 17 anni, poi l'avventura con il Quotidiano del Sud e SalernoSera a 20, ora sono il telecronista di SoloSalerno. L'obiettivo è migliorare sempre più.