Home Editoriale La moviola di Salernitana Roma

La moviola di Salernitana Roma

Nel posticipo serale dell'Arechi Sozza, seppur ancora lontano dalla sua forma migliore, strappa la sufficienza.

405
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Nel week-end di ferragosto è ripartito il campionato di massima serie italiano. Direzioni arbitrali subito sotto la lente d’ingrandimento, soprattutto nelle gare disputatesi nella giornata di sabato.

In uno dei posticipi serali domenicali, si sono affrontate Salernitana e Roma, due squadre dagli obiettivi diametralmente opposti. Partita sostanzialmente corretta, diretta dal signor Sozza di Seregno, non senza sbavature. Ciò nonostante, la direzione del direttore di gara lombardo non ha inficiato sul risultato finale.

ROME, ITALY – SEPTEMBER 12: Referee Simone Sozza gestures during the Serie A match between AS Roma and US Sassuolo at Stadio Olimpico on September 12, 2021 in Rome, Italy. (Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)

L’unico episodio che andremo ad analizzare in questo editoriale, è il contatto avvenuto al 52’ tra Mazzocchi e Karsdorp in area di rigore.

[Episodio chiave]

Al 53′ Mazzocchi (S) e Karsdorp (R) entrano in contatto in area di rigore, cadendo entrambi all’interno della stessa. Sozza, ben posizionato, lascia proseguire. Decisione corretta, in quanto entrambi i calciatori si tirano per la maglietta per prendere posizione. Nella fattispecie, siamo in presenza di un classico contrasto di gioco

In linea generale, la direzione arbitrale di Sozza non ha lasciato strascichi o particolari recriminazioni. Apparso leggermente appesantito, è proprio nella ripresa che non hanno convinto alcuni suoi fischi, troppo leggeri, quasi per mancanza di lucidità e/o per rifiatare.

Nulla da eccepire, invece, sulla gestione disciplinare. Sono tutti giusti i provvedimenti di ammonizione comminati ai danni di Lassana – già graziato al 11’ per una vistosa trattenuta su Dybala – Gyomber , Kastanos (S), Smalling e Matic (R).

Buona la prestazione dei due assistenti Cecconi e Bercigli, inoperosi in sala Var Aureliano e Vivenzi.  

Articolo precedenteDietro la sconfitta si intravede la competitiva Salernitana del futuro. Calma e pazienza, ci divertiremo
Articolo successivoPower Basket Salerno, ecco i primi due volti nuovi
- Luca D'Urso - 11 agosto 1991, Salerno - Ex arbitro di calcio a livello nazionale - Appassionato di musica rock, sport e cucina - Citazione arbitrale preferita: "Vedere, decidere, dimenticare" [Roberto Rosetti]