Home Editoriale Ambiziosa ed aggressiva: ecco la Salernitana dei sogni per Nicola

Ambiziosa ed aggressiva: ecco la Salernitana dei sogni per Nicola

Il tecnico granata attende la Samp e gli ultimi colpi di mercato, ma ha ben in mente l'identikit della squadra che vorrebbe vedere all'opera in campo

473
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Aggredire la Samp con le idee e con la voglia di sfruttare tutta la qualità che, allo stato attuale, è a disposizione. Davide Nicola ha spiegato alla vigilia (leggi articolo) la Salernitana che ha in mente. L’ambizione di essere sempre migliori e sempre più competitivi è il motore che muove il tecnico granata. Tuttavia, Davide Nicola sa bene che non si possa avere tutto e subito per almeno due motivi.

Il primo è che la squadra lamenta assenze per infortuni (Bohinen, Radovanovic, Lovato). Il secondo è che il mercato è ancora aperto e che, probabilmente, solo dopo il gong la rosa avrà una fisionomia definita. Lavori più che mai in corso, dunque.

Si giocherà oggi pomeriggio, contro la Samp, in un Arechi abbastanza pieno che dovrà e potrà fare la sua parte. Calore ed entusiasmo del popolo granata servono ad una squadra che ha tanti volti nuovi e che va in cerca di certezze e progressi.

Per entrambi, le vittorie fanno miracoli. Giovedì prossimo, poi, si andrà in casa del Bologna nella serata in cui il calciomercato sarà da pochi minuti andato in archivio.

Chissà se prima della trasferta al Dall’Ara la Salernitana sarà stata in grado di definire altri innesti o se gli ultimi colpi arriveranno proprio sul filo di lana.

Di certo, dal mercato sta venendo fuori una squadra dal respiro internazionale: Dia, Botheim, Valencia, Bradaric, Bronn, Sambia, Vilhena sono calciatori che arrivano da altre realtà e che devono calarsi nel nostro calcio, ma che hanno senza dubbio le qualità per far bene. Indovinare le ultime mosse (quanto sarebbe utile rimpolpare difesa e centrocampo!) è la sfida che attende il club granata nello sprint finale di mercato.

Certo, pesano nell’economia generale i tanti esuberi figli della gestione romana, quella su cui è calato il sipario il 31 dicembre 2021, ma il presidente Iervolino potrebbe andare oltre questi ostacoli per garantire a Nicola una squadra ancor più completa e competitiva. L’ambizione che anima il tecnico non è estranea al presidente ed ai suoi collaboratori. Il diesse De Sanctis è in totale full immersion per completare l’opera. La Samp è squadra esperta ed ostica.Superarla significherebbe aver passato un bell’esame. E darebbe ulteriore slancio alla volata di mercato.

Articolo precedenteSalernitana-Sampdoria, le probabili: Dia dal 1′ con Bonazzoli, continuità Giampaolo
Articolo successivoSalernitana show, Sampdoria annichilita 4-0
Classe '76, non sempre è nervoso.