Home News Nazionali: Daniliuc, Piatek e Gyomber in Nations League, amichevole per Pirola

Nazionali: Daniliuc, Piatek e Gyomber in Nations League, amichevole per Pirola

Punti salvezza in palio per l'attaccante polacco e per il difensore austriaco, ospite della Francia. Test contro l'Inghilterra per gli azzurrini

512
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Prima giornata di impegni per i calciatori della Salernitana convocati con le rispettive Nazionali. Ad aprire le danze oggi pomeriggio sarà Pirola, che con l’Italia under 21 sfiderà i pari età dell’Inghilterra in amichevole.

Gli azzurrini di Nicolato giocheranno all’Adriatico di Pescara – fischio d’inizio alle 17:30 – prima di tornare in campo lunedì contro il Giappone per un nuovo test amichevole.

In serata spazio ai grandi, con tre granata impegnati contemporaneamente nel penultimo turno di Nations League. Prima chiamata in Nazionale maggiore per Daniliuc, che con l’Austria farà visita ad una Francia con tanti assenti.

A Saint-Denis – ore 20:45 – la formazione di Rangnick affronterà i Campioni del mondo di Deschamps, obbligati a vincere per evitare la clamorosa retrocessione in League B: dopo 4 gare giocate – e con due rimanenti – la classifica del Girone 1 di League A vede l’Austria terza a 4 punti e la Francia ultima a quota 2.

In bilico anche la Polonia di Piatek, che ospiterà l’Olanda a Varsavia. I ragazzi di Michniewicz arrivano all’appuntamento da terzi in classifica nel Girone 4 di League A con 4 punti. Fare risultato contro la capolista permetterebbe a Lewandowski e compagni di blindare la permanenza nel primo livello della competizione, sperando nella contemporanea sconfitta del Galles in Belgio.

Così non fosse, tutto verrebbe rimandato a domenica sera, quando la Polonia affronterà i gallesi – attualmente ultimi con un punto – a Cardiff.

Questa sera toccherà anche a Gyomber, impegnato a Trnava in Slovacchia – Azerbaigian. Il match, valido per la meno prestigiosa League C, vedrà di fronte la formazione del ct Calzona, seconda nel Gruppo 3 con 6 punti, e la compagine azera allenata da De Biasi, terza nel girone a quota 4.

Oltre alla matematica permanenza nel terzo livello del torneo, una vittoria darebbe alla Slovacchia la possibilità di insidiare il Kazakistan, primo nel girone con 8 punti e impegnato oggi pomeriggio nel testacoda con la Bielorussia.

Articolo precedenteIervolino a tutto tondo: “L’obiettivo è rientrare tra le prime dieci, sono fiducioso. Salerno sempre più casa mia”
Articolo successivoPower Basket Salerno, siglata una sinergia con la Hippo Basket
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.