Home Breaking news Diario Mundial: due 0-0 per Piatek e Bronn, impresa Arabia Saudita

Diario Mundial: due 0-0 per Piatek e Bronn, impresa Arabia Saudita

Terminano con un pari le sfide dei due salernitani, la scena se la prende l'Arabia Saudita. In serata poker francese con un super Giroud

224
0
Tempo di lettura: < 1 minuto
Foto: FIFA WORLD CUP

Terminano con il medesimo risultato (0-0) i primi impegni a Qatar 2022 della Tunisia di Bronn e della Polonia di Piatek. Il primo ha fermato la Danimarca di Eriksen e Dolberg nonostante le statistiche ed il pallino del gioco siano quasi sempre stati dalla parte dei danesi. Il numero 2 granata, quindi, è stato schierato dal ct Qaderi sul centrosinistra rimanendo in campo per tutti i novanta minuti, subentrato anche l’ex Kechrida. E’andata peggio a Piatek che, nel pari a reti inviolate contro il Messico, non è stato utilizzato da mister Michniewicz dovendo così rimandare il suo debutto al Mondiale.

Le altre partite

Inevitabilmente, quella odierna, è stata la giornata dell’Arabia Saudita. “I Falchi”, infatti, si sono imposti in rimonta per 1-2 contro la blasonatissima di Leo Messi, quest’ultimo autore dell’inziale vantaggio dell’Albiceleste su calcio di rigore. A firmare l’impresa sono stati i folli cinque minuti dei verdi che dal 48′ al 53′ hanno sorpassato i sudamericani grazie alle reti di Al Shehri e Al Dawsari. Da pochi minuti si è conclusa anche l’ultima partita di giornata con il 4-1 della Francia campione in carica ai danni dell’Australia. Sugli scudi il milanista Giroud autore di una doppietta, in gol anche Rabiot ed il solito Mbappè mentre per i Socceroos la marcatura dell’iniziale 1-0 è stata firmata da Goodwin.

Articolo precedenteFifa World Cup Qatar 2022 ed un messaggio ben chiaro firmato Pierluigi Collina
Articolo successivoDiario Mundial, il ritorno dei Canucks
Tutto in 90 minuti: per me il calcio è tutto il mondo che sta all'interno di quell'ora e mezza (più recupero). Sono un grandissimo appassionato del gioco del calcio, indipendentemente dai colori: semplicemente, sono innamorato del gioco. Ho iniziato questo "viaggio" a 17 anni, poi l'avventura con il Quotidiano del Sud e SalernoSera a 20, ora sono il telecronista di SoloSalerno. L'obiettivo è migliorare sempre più.