Home Editoriale Fifa World Cup Qatar 2022 ed un messaggio ben chiaro firmato Pierluigi...

Fifa World Cup Qatar 2022 ed un messaggio ben chiaro firmato Pierluigi Collina

Un mondiale anomalo, per mille ragioni: primi segnali per l'inserimento del tempo effettivo di gioco?

207
0
Tempo di lettura: < 1 minuto

A detta di tanti è un mondiale “maledetto” per una serie di vicissitudini che partono dalle centinaia di morti sul lavoro durante la costruzione degli stadi, alle restrizioni – a sfondo religioso – per i tifosi e tanto altro ancora. Al netto del trambusto mediatico, e non solo, scaturito da questo anomalo mondiale invernale, proviamo a soffermarci anche su quello che è emerso dalle prima gare disputatesi in questi giorni.

In foto Daniele Orsato, unico arbitro italiano convocato per i mondiali in Qatar. FOTO presa dalla pagina Facebook Chiamarsi Bomber

Sarà saltato subito agli occhi quello che sembra essere un autentico messaggio subliminale firmato Pierluigi Collina: gare interminabili con recuperi che oscillano tra i sette ed i quindici minuti. Per tanti una follia, non per Collina che già nel corso di varie interviste rilasciate qualche mese fa aveva fatto intendere che in futuro avremmo assistito a recuperi corposi e/o ad un ridimensionamento della durata delle gare con il tempo effettivo, ovvero, due tempi da trenta con cronometro interrotto a gioco fermo.

Sarà pronto, dunque, il mondo pallonaro ad un imminente stravolgimento del regolamento riguardo alla durata di una gara? Dopo l’insediamento del fuorigioco semi-automatico, sarà anche la volta del tempo effettivo? Lo scopriremo nei prossimi mesi.

Buon Mondiale a tutti!

Articolo precedenteIl secondo tempo di Christian
Articolo successivoDiario Mundial: due 0-0 per Piatek e Bronn, impresa Arabia Saudita
- Luca D'Urso - 11 agosto 1991, Salerno - Ex arbitro di calcio a livello nazionale - Appassionato di musica rock, sport e cucina - Citazione arbitrale preferita: "Vedere, decidere, dimenticare" [Roberto Rosetti]