Home Basket Power Basket Salerno, questa sera impegno contro Sant’Antimo

Power Basket Salerno, questa sera impegno contro Sant’Antimo

333
0
Tempo di lettura: 2 minuti

C’è la giovane Psa Basket Campus Sant’Antimo sulla strada della capolista Power Basket Salerno. Domenica 18 dicembre p.v., alle ore 18.30, la squadra cara al presidente Luca Renis scenderà in campo tra le mura amiche del “Palasilvestri” con l’obiettivo di tornare al successo dopo la sconfitta di Angri ed il rinvio della gara con Forio Ischia.

Al termine del match di domenica, tutto lo staff della Power si intratterrà con i tifosi per un brindisi natalizio, allietato dalla presenza dell’attore comico Michele Caputo, della Ginnastica Flores e di Thiago Stm Dj. Prima, però, capitan Chaves e compagni dovranno affrontare con la giusta concentrazione l’insidiosa gara con Sant’Antimo, reduce da due vittorie importanti nelle ultime tre gare giocate, grazie alle quali è salita a quota 8 punti in classifica.

Coach Mario Menduto invita tutti alla massima attenzione: “Affronteremo – dice – una squadra che ha beneficiato dell’innesto del nuovo straniero, Ginobili, e che sta attraversando un ottimo momento di forma come dimostrano le recenti prestazioni. Sant’Antimo è un gruppo giovane, che fa dell’energia difensiva e del contropiede le sue armi migliori. Noi abbiamo avuto qualche giorno in più per preparare questa partita, visto il rinvio della gara con Forio Ischia, ed abbiamo potuto recuperare anche qualche ragazzo che aveva accusato dei problemi fisici. Abbiamo lavorato bene in questi giorni e siamo pronti per affrontare col giusto spirito questo match”.

In settimana s’è unito al gruppo Pasquale De Martino. “Sono contento – afferma coach Menduto – di ritrovare Pasquale che è un giocatore che conosco bene per averlo già allenato in passato. Renderà ancor più completo il nostro roster e ci darà sicuramente una mano in futuro, visto che al momento non è ancora disponibile. E’ stato fermo qualche mese ed ha bisogno del giusto tempo per rimettersi in forma. Il suo ingaggio è da considerarsi come un segnale importante e come un premio che la società ha voluto riconoscerci per il lavoro fatto finora. Abbiamo vinto dieci gare di fila, infatti, ed il nostro lavoro è stato trainante ed ha alimentato le già elevate ambizioni del club che ha così deciso di inserire nel roster un altro tassello importante”.

Articolo precedentePrima seduta a Salerno, Mazzocchi saluta i compagni
Articolo successivoAnche a te e famiglia