Home Editoriale Quinta giornata di Serie A: resoconto e protagonisti

Quinta giornata di Serie A: resoconto e protagonisti

Termina la quinta giornata di Serie A che precede il primo turno infrasettimanale di stagione, delusione Napoli

427
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Quinto turno di campionato che si apre con il pareggio tra Salernitana e Frosinone. I ciociari passano in vantaggio con Simone Romagnoli, risponde Jovane Cabral con il primo gol in maglia granata. Toccherà aspettare per il primo trionfo stagionale, non basta l’ottima prestazione dei padroni di casa. Discutibile il direttore di gara Piccinini. Sempre nella giornata di venerdì, il Lecce prevale sul Genoa al Via Del Mare, collezionando la terza vittoria e il quinto risultato positivo in cinque match: decide Oudin all’83’.

A San Siro il Milan batte il Verona con il minimo sforzo, apre Leao all’ottavo minuto. Il suo gol deciderà il risultato finale. Il Sassuolo si riscatta battendo una Juventus poco lucida. I neroverdi aprono le danze con Laurienté, gol favorito da una papera di Szczesny. I bianconeri si riportano in partita con l’autogol di Matias Vina: l’uruguaiano, cercando di anticipare McKennie sul cross di Chiesa, deposita il pallone nella propria porta. Sassuolo di nuovo avanti al 41′ con un gran sinistro a giro di Berardi, la Juve riacciuffa temporaneamente i neroverdi con Chiesa al 77′. Gli emiliani non ci stanno, Pinamonti approfitta della ribattuta di Szczesny su conclusione di Laurienté e di testa in tap-in riporta avanti i suoi. La partita si chiude con il clamoroso autogol di Federico Gatti. Il sabato di Serie A termina con il pareggio per 1-1 tra Lazio e Monza: biancocelesti in vantaggio con il rigore di Immobile, pareggia Gagliardini al 36′.

Nell’anticipo delle 12.30, l’Inter batte l’Empoli al Castellani con un super gol di Dimarco. Inter a punteggio pieno, Empoli ancora poco convincente e il gol sembra un miraggio. Tra Udinese e Fiorentina è 0-2, i viola sfruttano le poche ghiotte occasioni e trionfano con i gol di Martinez Quarta e Bonaventura. Clamoroso errore di Lucca al 65′ che sbaglia a porta sguarnita e deve rimandare l’appuntamento con il primo gol in Serie A. Al Gewiss di Bergamo, un’ottima Atalanta porta a casa i tre punti con i gol di Lookman e Pasalic contro il Cagliari di Ranieri, ancora senza vittoria. Zero gol al Dall’Ara tra Bologna e Napoli: la squadra di Garcia risulta nuovamente in difficoltà nonostante la vittoria di Braga, Osimhen sbaglia il penalty e allunga la striscia negativa dei partenopei, senza vittoria in campionato da tre giornate. Il quinto round di campionato si chiude con un punto a testa tra Torino e Roma, in rete i rispettivi centravanti Lukaku e Zapata.

Protagonista in negativo di questa giornata è il Napoli: è ovvio che, dopo Bologna, ci saranno nervi tesi tra vari giocatori e mister Garcia. Osimhen, specialmente, non ha preso assolutamente bene la sostituzione, così come Kvaratskhelia nella scorsa giornata. Il Napoli, quindi, resta ancora un punto interrogativo, senza identità e con, più che certi, problemi interni all’orizzonte.