Home Editoriale La moviola di Empoli Salernitana

La moviola di Empoli Salernitana

Al Castellani di Empoli, la spuntano i toscani: tanti, tantissimi dubbi sulla rete annullata a Cabral a metà primo tempo

889
0
A cura di Luca D'Urso
A cura di Luca D'Urso
Tempo di lettura: 2 minuti

La sesta giornata del campionato di seria A ha messo di fronte Empoli e Salernitana: i padroni di casa hanno avuto la meglio su una Salernitana abulica e poco organizzata, trovando così la prima vittoria stagionale. Risultato finale 1-0. A finire sul tabellino dei marcatori, l’empolese Baldanzi.

Team arbitrale composto da: Antonio Rapuano di Rimini coadiuvato dagli assistenti Peretti e Di Monte; quarto ufficiale Feliciani, al Var Maggioni e Doveri.

rapuano arbitro e1582802382264 773x426 1
In foto: Antonio Rapuano di Rimini

Passiamo alla moviola

Al 20′ Cabral (S) arriva a tu per tu con il portiere avversario e deposita il pallone alle spalle di quest’ultimo: Di Monte, al termine dell’azione, segnala la posizione di fuorigioco del capoverdiano. Episodio molto “particolare”, pertanto, prima di analizzarlo è giusto tener presente il regolamento e le disposizioni aggiornate per la stagione in corso.

GIOCATA DELIBERATA 2023.2024
GIOCATA DELIBERATA 2023.2024

Maggiore (S) effettua un preciso filtrante verso Cabral ma, prima che il pallone giunga al capoverdiano, viene giocato da Ebuehi (E). Non ci sono dubbi sulla punibilità della posizione del calciatore, avanti di un paio di metri rispetto al penultimo difendente. Ciò che lascia spazio a dubbi, invece, è il considerare “deviazione”, quella che sembra essere a tutti gli effetti una “giocata deliberata”, come descritto in foto. Pertanto, tenendo in considerazione quei parametri, ci sono tutti i presupposti per ritenere sanata la posizione irregolare di Cabral. Cosa avrebbe dovuto fare il Var Maggioni? Avrebbe dovuto richiamare Rapuano al monitor, per lasciare a lui la decisione finale, trattandosi di decisione interpretativa, non oggettiva.

Al 29′ Fazzini (E) interviene in netto ritardo su Martegani (S): Rapuano lascia -giustamente-proseguire il gioco accordando il vantaggio. Al termine dell’azione, però, sarebbe stato giusto ammonire Fazzini per imprudenza.

In conclusione, la prestazione di Rapuano può considerarsi sufficiente, ma con riserva: la mancata ammonizione di Fazzini, al 29′, è di facile lettura. Qualche leggera perplessità anche sulla gestione dei falli -un po’ superficiale- nella ripresa. Sulla rete annullata a Cabral, invece, nonostante in pieno controllo, l’arbitro ha lasciato proseguire non entrando nel merito della valutazione deviazione/giocata.

Sufficiente la prestazione dei due assistenti Peretti e Di Monte; Sospeso il giudizio sui due Varisti Maggioni e Doveri, su un episodio che -magari- dovrà esser chiarito nelle sedi opportune dal settore tecnico e dal designatore Rocchi.

Articolo precedenteMeno parossismi tattici e più talento da liberare. Per rasserenare la squadra e migliorare la classifica
Articolo successivoSesta giornata di Serie A: resoconto e protagonisti
- Luca D'Urso - 11 agosto 1991, Salerno - Ex arbitro di calcio a livello nazionale - Appassionato di musica rock, sport e cucina - Citazione arbitrale preferita: "Vedere, decidere, dimenticare" [Roberto Rosetti]