Home News Verso Salernitana-Milan: le ultime in casa granata e rossonera

Verso Salernitana-Milan: le ultime in casa granata e rossonera

Le ultime in casa granata e rossonera.

331
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Ancora una, brutta, sconfitta per la Salernitana che esce da Bergamo dopo aver subito il pesante passivo di 4-1 per l’Atalanta padrone di casa. All’indomani del match, smaltita l’ennesima forte delusione della stagione, la squadra di Pippo Inzaghi si è rimessa al lavoro, una volta tornata a Salerno.

Sponda Salernitana

Difficile dire già da ora quale sarà la formazione che schiererà il tecnico piacentino, che in questa giornata affronterà la sua grande ex, il Milan, ma si possono fare già da ora delle supposizioni. L’allenatore granata, comunque, potrebbe decidere di confermare l’undici, squalifiche permettendo, che ha giocato un buon primo tempo in quel di Bergamo.

Spazio quindi a Costil, ovviamente, vista l’assenza di Ochoa, con una difesa a quattro composta da Daniliuc, Gyomber, Pirola e Mazzocchi. Sarà di nuovo a disposizione, comunque, Federico Fazio, che ha scontato la squalifica ricevuta contro il Bologna, dove è stato espulso per proteste.

Vista la squalifica di Maggiore, probabile il ritorno in cabina di regia di Emil Bohinen, con Coulibaly e uno tra Martegani e Legowski al suo fianco.

Dubbi anche in attacco, anche se pare avvantaggiato, almeno per il momento, il trio CandrevaTchaounaDia. Parte dietro, almeno per il momento, Grigoris Kastanos, mentre sembra avere più possibilità il nigeriano Ikwuemesi.

Sponda Milan

I rossoneri, forti della vittoria contro il Monza che ha ridato ossigeno a Stefano Pioli, arrivano all’Arechi con maggiore tranquillità, ma anche con un’infermeria piena fino all’orlo.

Non saranno della partita, infatti, Sportiello, Thiaw, Kalulu, Pobega, Okafor e Pellegrino.

Sarà quindi, assenze a parte, la miglior formazione possibile quella che scenderà in campo venerdì sera per il tecnico di Parma, che dovrebbe confermare la difesa che ha battuto il Monza, con l’aggiunta del ritorno di Calabria dopo la squalifica, insieme a Maignan, Kjaer, Tomori e Theo Hernandez.

A centrocampo l’unico vero ballottaggio, con Musah in vantaggio su Adli per la maglia da titolare al fianco di Loftus-Cheek e Reijnders.

Trio d’attacco solito per i rossoneri, con Rafael Leao, Giroud e Pulisic, che proveranno a scalfire la retroguardia di Pippo Inzaghi.

Articolo precedenteLa valigia del Comandante
Articolo successivoSalernitana-Milan, arbitra Doveri