Home News Hellas Verona – Salernitana, probabili formazioni: due cambi per Baroni, Ikwuemesi rimpiazza...

Hellas Verona – Salernitana, probabili formazioni: due cambi per Baroni, Ikwuemesi rimpiazza Dia

Inzaghi conferma l'albero di Natale: l'unica novità (obbligata) è il centravanti. Dentro Folorunsho e l'ex Djuric nel 4-2-3-1 gialloblù

536
0
SALLAZ 25:11::2023 4
SALLAZ 25:11::2023 4
Tempo di lettura: 2 minuti

Si chiude al Bentegodi il turbolento 2023 di Hellas Verona e Salernitana, che si sfidano in un delicatissimo scontro salvezza. I granata di Inzaghi, ultimi in classifica con 9 punti e reduci dal 2-2 con il Milan, fanno visita ai gialloblù di Baroni, che sabato scorso hanno battuto 2-0 il Cagliari, scavalcando i sardi e portandosi sedicesimi a quota 14.

L’Hellas cerca il secondo successo consecutivo, nel tentativo di allontanare quelle sofferenze già patite nell’anno solare: la memoria non può che tornare al playout dello scorso campionato, in cui gli scaligeri (allora allenati da Zaffaroni) evitarono la retrocessione battendo lo Spezia al Mapei Stadium di Reggio Emilia.

Dall’altra parte, la Salernitana va a caccia del primo hurrà esterno in stagione: in trasferta fin qui solo 2 pareggi e ben 6 sconfitte. Vincere avvicinerebbe i granata alla quota salvezza (distante 5 lunghezze), e renderebbe meno amaro il finale di un anno in cui, fino a pochi mesi fa, i medesimi calciatori hanno regalato – insieme a Sousa – gioie, record e soddisfazioni alla tifoseria granata.

Baroni cambia due uomini

Su sponda casalinga, Baroni recupera Faraoni Serdar, mentre resta indisponibile Hrustic. Il tecnico confermerà il 4-2-3-1 vittorioso con il Cagliari. Nessun cambio atteso in difesa: davanti a Montipò saranno Hien Dawidowicz a comporre la coppia centrale, con Tchatchoua a destra e Terracciano a sinistra. In mediana mancherà Duda per squalifica: al suo posto il ristabilito Folorunsho, che farà coppia con Hongla.

Sulla trequarti conferma per Ngonge (capocannoniere gialloblù con 5 gol) e Suslov, mentre a sinistra è duello Saponara – Lazovic, con l’ex Milan nuovamente favorito. Cambio in attacco, dove Djuric protagonista di quattro intense stagioni a Salerno – prenderà il posto di Henry, dopo il gol da subentrato contro il Cagliari. Dalla panchina l’altro ex Bonazzoli, nome caldo per il mercato della Salernitana.

Inzaghi conferma il 4-3-2-1 anti-Milan

In casa granata, Inzaghi dovrà scacciare diversi fantasmi del passato: nel 2019 il tecnico perse la panchina del Bologna dopo uno 0-4 contro il Frosinone, allenato proprio da Baroni. In più, lo scorso febbraio il Bentegodi fu capolinea per Davide Nicola: la rete di Ngonge stese la Salernitana, spingendo Iervolino De Sanctis all’esonero (stavolta definitivo, dopo il precedente ripensamento) del tecnico piemontese. Per scongiurare il peggio, Superpippo – soprannome nato proprio a Verona – punterà sul 4-3-2-1 di otto giorni fa contro il Milan.

Davanti a Costil conferma in toto per MazzocchiFazioPirola Bradaric. Continuità anche in mediana, con Kastanos Legowski ai lati di Coulibaly. Sulla trequarti ancora Tchaouna Candreva, mentre l’unica novità è attesa in avanti: con Dia infortunato, Ikwuemesi è favorito nel duello tutto nigeriano con Simy. Indisponibili anche Ochoa Daniliuc oltre a Fiorillo fermato dal Giudice Sportivo, mentre Maggiore rientra dalla squalifica.

Le probabili formazioni di Hellas Verona – Salernitana

HELLAS VERONA (4-3-2-1): Montipò; Tchatchoua, Hien, Dawidowicz, Terracciano; Folorunsho, Hongla; Ngonge, Suslov, Saponara; Djuric. A disposizione: Perilli, Berardi, Amione, Doig, Faraoni, Magnani, Cabal, Coppola, Lazovic, Serdar, Henry, Cruz, Kallon, Charlys, Mboula, Bonazzoli. Allenatore: Baroni.

SALERNITANA (4-3-2-1): Costil; Mazzocchi, Fazio, Pirola, Bradaric; Legowski, Coulibaly, Kastanos; Tchaouna, Candreva; Ikwuemesi. A disposizione: Allocca, Salvati, Sambia, Gyomber, Bronn, Lovato, Martegani, Bohinen, Maggiore, Simy, Botheim, Cabral. Allenatore: Inzaghi.

ARBITRO: Maurizio Mariani di Aprilia. Assistenti: Colarossi – Di Monte. IV Uomo: Santoro. VAR: Marini. Assistente VAR: Pagnotta.

Fischio d’inizio ore 18:00. Attesi circa 17 mila spettatori di cui 12.826 abbonati e 473 ospiti. Diretta DAZN.