Home News Milan: «Contrariati per le decisioni arbitrali. Ci faremo sentire nelle sedi opportune....

Milan: «Contrariati per le decisioni arbitrali. Ci faremo sentire nelle sedi opportune. Non si può andare avanti così»

Inzaghi resta in silenzio. A parlare l'AD Maurizio Milan che non ha nascosto il disappunto per la conduzione dell'arbitro Guida.

643
0
Maurizio Milan
Tempo di lettura: < 1 minuto

Ennesima prestazione positiva della Salernitana, ma questa volta non è bastato alla Salernitana per portare a casa almeno un punto che sarebbe stato ampiamente meritato. Delusione anche per qualche decisione arbitrale che ha penalizzato i granata, costretti a giocare gran parte del match in inferiorità numerica. Inzaghi non l’ha presa bene, tanto da disertare l’appuntamento con i giornalisti. Si è presentato l’AD Maurizio Milan a spiegare i motivi che hanno spinto il tecnico granata a restare in silenzio. «Il mister è molto arrabbiato per alcune decisioni arbitrali che ci hanno penalizzato ed ha preferito non venire a parlare. I complimenti vanno alla squadra per quello che ha mostrato in campo. Lo stato d’animo del mister è quello della società. Ci faremo sentire nelle sedi competenti perchè non sempre le piccole devono essere penalizzate. Qui ci sono investimenti da salvaguardare».

Milan entra nel merito della questione: «L’espulsione di Maggiore è viziata da un fallo precedente su Simy, per non parlare della mancata espulsione di Gatti. Da domani mattina inizieremo a chiedere spiegazioni. Il nostro focus però è mirato alla condotta di gara generale, compresi i continui richiami a Costil. Insomma ci sarà da parlare in Assemblea di Lega».

Capitolo mercato: «Sabatini è al lavoro per sistemare la squadra. I contatti ci sono e speriamo che, a stretto giro, ci possano essere novità. Quello che posso dire è che noi crediamo alla salvezza e, vedendo le ultime prestazioni, ci crediamo ancora di più. La classifica è corta e ci sono tante partite»