Home News Bologna – Salernitana: un pari tra Motta e Colantuono, Thiago imbattuto contro...

Bologna – Salernitana: un pari tra Motta e Colantuono, Thiago imbattuto contro l’Ippocampo

Lo spezia del tecnico rossoblù pareggiò 2-2 all'Arechi nella prima gara dell'instant team targato Sabatini. Score positivo per l'allenatore granata contro gli emiliani

268
0
SALBOL 10:12::2023 11
SALBOL 10:12::2023 11
Tempo di lettura: 2 minuti

Bologna – Salernitana, lunch match di Pasquetta, sarà il secondo incrocio tra Thiago Motta e Stefano Colantuono. Il tecnico granata, che si appresta a cominciare la sua terza avventura in granata(la seconda ad interim), affrontò l’attuale allenatore del Bologna nel due anni fa, quando questi era alla guida dello Spezia.

Un pareggio tra Thiago Motta e Colantuono

Era il 7 febbraio 2022, e anche quello fu – per motivi diversi – un nuovo inizio: in campo scese una Salernitana totalmente rivoluzionata dall’instant team targato Sabatini. Con l’intero undici cambiato rispetto al precedente 4-1 rimediato a Napoli, i granata di Colantuono pareggiarono 2-2 contro i liguri: Salernitana due volte avanti su punizione con Verdi, doppio pari ospite con Manaj Verde, entrambi dal dischetto.

Thiago Motta imbattuto contro la Salernitana

Sorride invece a Thiago Motta – protagonista di una grande stagione con i felsinei – il bilancio contro la Salernitana: in quattro confronti, il tecnico italo-brasiliano ha ottenuto due successi e altrettanti pareggi, senza mai perdere. La prima sfida nel 2021-22 al Picco, con lo Spezia che si impose 2-1: granata avanti con Simy, poi Strelec Kovalenko nella ripresa firmarono la sconfitta che costò la panchina a Castori.

Al ritorno il già citato 2-2 dell’Arechi. Stesso risultato lo scorso anno, stavolta sulla panchina del Bologna: in un match molto spettacolare i granata di Sousa passarono con la testa di Pirola, cui rispose l’incornata di Ferguson; nella ripresa nuovo vantaggio con Dia, prima del definitivo 2-2 firmato da Lykogiannis.

2-1 per il Bologna, invece, nel match d’andata di questo campionato: all’Arechi i rossoblù andarono in vantaggio con la doppietta di Zirkzee, bravo a sfruttare prima una respinta non brillante di Costil e poi la frittatona di Lovato. Dopo il palo di Ferguson, i granata di Inzaghi (ex di turno) andarono all’assalto nella ripresa, accorciando le distanze con Simy ma non riuscendo ad agguantare il pari.

Colantuono, buon bilancio contro il Bologna

Molto positivo, seppur più lontano nel tempo, lo score di Colantuono contro il Bologna: per il tecnico di Anzio cinque vittorie, due pari e tre sconfitte in dieci partite. Primo doppio confronto nel 2005-06, in Serie B: l’Atalanta di Colantuono vinse di misura a Bergamo con gol di Ventola; quest’ultimo replicò al Dall’Ara, segnando la rete del definitivo 1-1 dopo il vantaggio rossoblù di Zauli.

Si passa poi al 2011-12, in A: a Bologna la Dea passò con Denis, ma subì la rimonta degli emiliani, firmata da Di Vaio su rigore, Ramirez Loria; al ritorno invece i nerazzurri si imposero 2-0 con i gol di Gabbiadini Tiribocchi.

Nella stagione successiva Colantuono perse ancora a Bologna: rossoblù avanti con Diamanti su punizione, poi pareggio di Denis e 2-1 siglato da Gabbiadini, ex di turno in prestito proprio dall’Atalanta; nel match di ritorno la Dea andò davanti con Giorgi, poi Gilardino pareggiò i conti.

Altro doppio confronto nel 2013-14, stavolta con due vittorie. All’Atleti Azzurri d’Italia fu 2-1 per l’Atalanta: vantaggio di Brivio, pareggio di Bianchi e gol vittoria di Livaja al 94′. 0-2 al Dall’Ara, dove i nerazzurri si imposero con De Luca ed Estigarribia.

Le ultime due sfide risalgono invece alla stagione 15-16, con Colantuono alla guida dell’Udinese. I friulani vinsero 2-1 a Bologna grazie ai gol di Badu Zapata, che ribaltarono l’iniziale vantaggio di Mounier. Sconfitta, invece, nell’ultimo precedente contro i felsinei: a Udine i rossoblù si imposero di misura col gol di Mattia Destro.