Home Breaking news Reggiana, Tosi corregge il tiro: “Non volevo offendere la Salernitana”. Attesa per...

Reggiana, Tosi corregge il tiro: “Non volevo offendere la Salernitana”. Attesa per la sentenza del giudice sportivo

La rettifica parziale del DS della Reggiana Doriano Tosi dopo la "sfuriata" di alcuni giorni fa nei confronti della dirigenza granata

905
0
Tosi-Reggiana
Fonte: Tuttoreggiana.com
Tempo di lettura: < 1 minuto

Dopo la “sfuriata” dei giorni scorsi, il DS Tosi corregge il tiro. Tramite un comunicato, il dirigente emiliano ha precisato di non voler offendere la dirigenza della Salernitana, ma che semplicemente “si sarebbe comportato in un modo diverso”, ossia perseguendo la linea della “lealtà sportiva”. Un concetto ampiamente rimarcato, e non solo da Tosi, nei giorni antecedenti alla “non” gara. Il tutto, ovviamente, come ha tenuto a precisare il DS emiliano, “sempre nel legittimo interesse di ognuno”, come nel caso della Salernitana, la cui scelta va accettata “perchè non tutti la pensiamo allo stesso modo”. Nessuna offesa, dunque, nei confronti della dirigenza granata, ma solo espressione di un concetto (lealtà sportiva ndr) al quale lo stesso Tosi dice di ispirarsi.

Inoltre, sul paragone tra Lotito e Giraudo, sempre secondo Tosi, l’intento era quello di rimarcare esclusivamente “il peso politico nelle scelte in qualità di consigliere federale di una certa caratura”, smentendo qualsiasi “allusione” di natura comportamentale.

Per oggi, intanto, è atteso il verdetto del giudice sportivo sul possibile 3-0 in favore dei granata campani. Ma la sensazione è che si tratterà soltanto del primo atto di una lunga telenovela, destinata ad andare in onda ancora per lungo tempo.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Articolo precedenteLa Top 11 della sesta giornata di Serie B
Articolo successivoSalernitana-Reggiana, il giudice sportivo rinvia la decisione a data da destinarsi
"Chiodo fisso nella mente, innamorato perdutamente". Questa è la frase che, più di tutte, descrive appieno cosa sia per me la Salernitana. Un tifoso, prima che un giornalista, che ha sempre vissuto, e vive tutt'ora, per i colori granata. Dal maggio 2018, ho deciso di intraprendere la strada, impervia e tortuosa, del giornalismo, entrando a far parte della redazione di "Le Cronache", di cui mi fregio di farne parte ancora oggi. Dal settembre di quest'anno, dopo un anno di collaborazione con gli amici, prima che colleghi, di Salernosport24, sono entrato a far parte della bella famiglia di SoloSalerno.it, con lo scopo di raccontare, con onestà intellettuale ed enorme impegno, le vicende legate alla nostra, mitica "Bersagliera". Sarà un piacere, ma soprattutto un onore, poter mettere al vostro servizio la passione di una vita.