Home Editoriale “Troppe parole in libertà sul caso Salernitana- Reggiana”

“Troppe parole in libertà sul caso Salernitana- Reggiana”

Il presidente del Comitato Provinciale Figc fa il punto settimanale

147
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Presidente Faccenda, sabato scorso la Reggiana ha saltato per covid la trasferta di Salerno. Il Giudice Sportivo ha sospeso il giudizio: che ne pensa?

“Giusto così. C’era una riserva scritta presentata dal club emiliano, pertanto il Giudice Sportivo ha ritenuto opportuno approfondire i fatti. Sulla vicenda, però, ho notato che ci sono state troppe imprecisioni”.

Di che tipo?

“La Salernitana, a mio parere, è stata ingiustamente tirata in ballo. La Reggiana ha segnalato alla Lega la sua situazione ed ha chiesto di rinviare la partita. Dal canto suo, la Salernitana ha posto come condizione che l’eventuale rinvio della gara non andasse in contrasto con le sue esigenze, avendo molti calciatori impegnati con le nazionali. Chi ha accusato la Salernitana di mancanza di sportività ha commesso un grosso errore”.

La non assegnazione dei tre punti a tavolino ha fatto storcere il muso a qualcuno: lei che cosa pensa?

“La questione è semplice: chi non fa parte del mondo del calcio, chi non conosce i regolamenti, non dovrebbe avventurarsi in dichiarazioni buone solo per fare la cosiddetta passerella mediatica. Oggi si parla di calcio per avere visibilità. Lo fanno anche i politici, a volte, con la scusa di tutelare le espressioni calcistiche dei territori di appartenenza. Il Giudice Sportivo ha preso tempo e non si può contestare questa scelta senza conoscere le cose dal di dentro. Da Reggio Emilia hanno sbagliato a scaricare la responsabilità sulla Salernitana, ma attenzione a non commettere l’errore opposto adesso”.

Cioè?

“Anche a Salerno qualcuno ha gridato allo scandalo perchè alla Salernitana non sono stati assegnati i tre punti. Non è così. Ci sono dei tempi che la giustizia sportiva deve seguire ed alla fine dell’iter potremo avere un quadro chiaro e definitivo. Io penso che il calcio sia una materia di cui dovrebbero occuparsi coloro i quali conoscono questo mondo dall’interno. Noto, invece, che tutti vogliono interpretare i regolamenti, dare sentenze, senza avere le basi”.

Domani la Salernitana sarà di scena a Ferrara: cosa si aspetta da questa trasferta?

“La Spal è una squadra accreditata per il salto in massima serie, ma, come tutte le squadre di Marino, fa più fatica nelle gare interne perchè deve fare gioco. La Salernitana sa chiudersi per poi ripartire e potrà metterla in difficoltà. Sarà un test probante per capire le reali qualità della squadra di Castori”.