Home News Nations League: Veseli promosso, Gyomber retrocede. Belec in panchina

Nations League: Veseli promosso, Gyomber retrocede. Belec in panchina

Promozione per Albania e Slovenia, mentre lo slovacco gioca titolare ma paga a caro prezzo la sconfitta in Repubblica Ceca

138
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Si è chiusa ieri la fase a gironi della Nations League per gli ultimi tre calciatori granata impegnati con le rispettive Nazionali prima di fare rientro a Salerno. Nel primo pomeriggio ad aprire le danze è stato Veseli, sceso in campo da titolare nel successo per 3-2 dell’Albania sulla Bielorussia: contrariamente alle ultime uscite (sia in Nazionale che a Salerno), questa volta il duttile difensore ex Le Mans si è disimpegnato nel ruolo di difensore centrale in una retroguardia a quattro, abbandonando la posizione di terzino sinistro.

La formazione di Edi Reja ha vinto non senza sofferenza, al termine di un match comunque equilibrato: alla doppietta iniziale di Cikalleshi ha risposto Skavys, prima del 3-1 di Manaj sul finire del primo tempo; nella ripresa, a 10′ dalla fine, l’inutile gol del 3-2 finale siglato da Ebonh. Con il successo ottenuto a Tirana, l’Albania riesce a mantenere il primo posto e a vincere il Girone 4 della League C: ciò vale alla Nazionale allenata da Reja la promozione al secondo livello della competizione.

Alle 20:45 è scesa in campo la Slovacchia di Gyomber, sconfitta 2-0 a Plzen dalla Repubblica Ceca: i gol di Soucek e Ondrasek hanno steso la formazione del ct Tarkovic, che in virtù dell’ultimo posto nel Gruppo 2 della League B retrocede al terzo livello. Serata non particolarmente felice per il difensore granata, sceso in campo in coppia con l’interista Skriniar: Gyomber ha sfruttato nel peggiore dei modi la chance da titolare, risultando anche inefficace in marcatura in occasione del raddoppio dei padroni di casa.

Contrariamente alle ultime due uscite, questa volta è rimasto in panchina Belec, nello 0-0 della Slovenia in Grecia: ad Atene il ct Kek ha ristabilito le gerarchie tradizionali schierando Oblak tra i pali; l’esito a reti bianche consente alla Slovenia di mantenere il primo posto nel Gruppo 3 di League C, e di conquistare dunque la promozione al livello superiore.