Home News L’Empoli tallona la Salernitana in vetta. I toscani battono 5-2 l’Entella. Toscani...

L’Empoli tallona la Salernitana in vetta. I toscani battono 5-2 l’Entella. Toscani ad un punto dai granata

Pari tra Lecce e Frosinone. Importante vittoria del Cittadella. In coda ancora uno stop per il Pescara.

205
0
Tempo di lettura: 2 minuti

La Salernitana, nonostante la sconfitta, non prede la vetta della classifica ma il distacco dall’Empoli si riduce ad una lunghezza grazie all’exploit dei toscani che espugnano il campo dell’Entella con il risultato di 5-2. Succede quasi tutto nel secondo tempo: l’Entella è passata in vantaggio in pieno recupero del primo tempo con Costa ma nel secondo tempo sale in cattedra Mancuso che stordisce i liguri con un perentorio poker personale. L’ultimo gol dei toscani è siglato da Haas intervallato dal secondo gol dell’Entella ad opera di Poli. Ci sarà molto da lavorare per Vivarini. Risollevare l’Entella non sarà affatto facile.

Il big match della giornata tra Lecce e Frosinone finisce 2-2 ma i salentini devono solo mangiarsi le mani per aver permesso ai canarini di riagguantare il risultato al novantesimo grazie al guizzo di Novakovich che approfitta di una dormita della difesa leccese. Il Frosinone era passato anche in vantaggio grazie ad un rigore di Parzyszek assegnato per un fallo di Adjapong. Il calciatore italo-ghanese si fa perdinare mettendo a segno il gol del momentaneo pareggio. Il Lecce completa la sua rimonta con capitan Mancosu che approfitta di una topica del portiere Bardi.

L’altro big match della giornata è stato di sicuro quello tra Cittadella e Spal. I veneti riescono a battere una Spal irriconoscibile con il risultato di 2-0. I granata veneti interrompono la striscia di vittorie da parte della Spal che si ferma a sei vittorie di fila. Il Cittadella passa in vantaggio sugli sviluppi di una calcio di punizione che scatena una mischia in area. Il più lesto di tutti è Proia che spedisce con un tocco di giustezza il pallone alle spalle di Ngagne. Sterile la reazione della squadra di Marino che non ha mai dato l’impressione di poter riaprire la gara. Il raddoppio del Cittadella arriva a tre minuti dalla fine grazie al neo entrato Gargiulo che inventa un tiro a giro imprendibile per il portiere della Spal. Gli estensi restano al terzo posto ma il Cittadella ritrova la zona pplay off.

Primo punto di Delio Rossi sulla panchina dell’Ascoli. I bianconeri pareggiano con la Cremonese 3-3 ma anche in questo caso la squadra marchigiana può recriminare per l’occasione mancata. Sugli scudi Bajic autore di una tripletta che sbaglia anche un rigore. Importante, nella Cremonese la doppietta di Deli che salva la sua squadra.

Ancora una sconfitta per il Pescara che, all’Adriatico, cede i tre punti al Vicenza che finisce la gara in nove. 3-2 il risultato finale per i veneti. Da segnalare il primo gol dell’ex Salernitana Lamin Jallow. Pescara sempre più imbrigliato in zona retrocessione nonostante un organico di tutto rispetto.

Infine, importanti successi della Reggiana in casa del Cosenza (0-1) e del Pisa con il Pordenone (1-0).

Le gare di ieri hanno visto il successo del Monza in casa del Venezia (0-2) e del Chievo con la Reggina (3-0). Dopo questa sconfitta sembra in bilico la panchina di mister Toscano. Si ipotizza un clamoroso ritorno di Walter Mazzarri. Tutto si deciderà dopo il turno infrasettimanale di lunedì prossimo quando i calabresi affronteranno il Venezia. Tutte le altre gare saranno in programma martedì. Si comincia alle 18.30 con Reggiana -Frosinone. Alle 21 tutte le altre partite con occhi puntati specialmente su Salernitana-Lecce e Spal-Chievo

Articolo precedenteI MICROFONI DI DAZN INCONTRANO L’AUTORE DEL TERZO GOL: BIRKIR BJARNASON.
Articolo successivoLa Salernitana è campione d’Italia… della nostalgia. Battuta la Samp in finale