Home News Salernitana, la probabile formazione: avanti con il 3-5-2, dubbio in mediana

Salernitana, la probabile formazione: avanti con il 3-5-2, dubbio in mediana

Zero turnover per Castori. Schiavone e Kupisz insidiano Capezzi

410
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Squadra che vince non si cambia, e non c’è turnover che tenga. Con questa logica la Salernitana di Fabrizio Castori si proietta al match di domani pomeriggio all’U-Power Stadium contro il Monza: nonostante la seconda gara ravvicinata in pochi giorni, infatti, il tecnico marchigiano è orientato a riproporre in blocco l’undici vincente domenica in quel di Venezia. La doppia trasferta ostica dal punto di vista logistico e le 72 ore tra una gara e l’altra non dovrebbero influire, salvo sorprese, sulle scelte del trainer di San Severino Marche: troppo importante far bene e chiudere l’anno solare al meglio, di fronte ad un’autentica corazzata del torneo cadetto.

Nel riconfermato 3-5-2 granata (ormai sempre più modulo di riferimento), starà ancora al terzetto formato da Aya, Gyomber e Mantovani limitare il temibile reparto offensivo biancorosso, che contro la Salernitana potrà contare per la prima volta anche sull’apporto del nuovo arrivato Balotelli. L’unico dubbio per Castori resta in mediana, dove è corsa a tre per il posto di mezz’ala destra: Capezzi viene da una prova poco appariscente ma solida e ordinata al Penzo, ma la conferma dell’ex Samp è insidiata dalla concorrenza di Schiavone e Kupisz. Il mediano torinese vuole riprendersi il posto dal 1′ dopo la prova opaca contro l’Entella, mentre l’instancabile operaio polacco sta progressivamente provando a reinventarsi come interno di corsa e inserimento, visto il costante impiego di Casasola sulla corsia di destra.

Il difensore argentino sarà ancora in campo da titolare, così come Lopez sull’out mancino; conferme anche Di Tacchio come diga centrale e, naturalmente, per Anderson come interno sinistro, dopo la brillante prova del Penzo coronata dalla prima doppietta in carriera. Dalla panchina Cicerelli e il recuperato Dziczek. In avanti zero turnover, e ancora spazio al tandem TutinoDjuric per mettere in difficoltà una delle formazioni più attrezzate – organico alla mano – della Serie B.

SALERNITANA (3-5-2): Belec; Aya, Gyomber, Mantovani; Casasola, Capezzi, Di Tacchio, Anderson, Lopez; Tutino, Djuric.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.