Home Calciomercato Salernitana, dalla Lazio non solo Kiyine: idea Durmisi. Rispoli in pole per...

Salernitana, dalla Lazio non solo Kiyine: idea Durmisi. Rispoli in pole per la fascia destra

I due possibili innesti sulle fasce richiedono la necessità di sfoltire la lista over. Pescara su Veseli, si restringono le pretendenti per Micai

893
0
GENOA, ITALY - SEPTEMBER 20: Andrea Rispoli of FC Crotone in action during the Serie A match between Genoa CFC and FC Crotone at Stadio Luigi Ferraris on September 20, 2020 in Genoa, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images) Fonte: sosfanta.calciomercato.com
Tempo di lettura: 3 minuti

Non solo Sofian Kiyine sull’asse Lazio-Salernitana. Oltre al centrocampista marocchino, che ieri si è “autoannunciato” tramite un post sui social, da Formello potrebbe arrivare anche il tanto agognato rinforzo per la corsia mancina granata: si tratta di Riza Durmisi, esterno sinistro classe ’94 ai margini della rosa di Inzaghi. Rientrato la scorsa estate dal prestito al Nizza, il fresco ventisettenne danese di origini albanesi figura tra i tanti esuberi dell’organico biancoceleste, e Lotito starebbe provando a convincerlo ad accettare un trasferimento semestrale all’ombra dell’Arechi. Un’opportunità di rilancio per Durmisi, un affare tutto in casa che ovviamente risparmierebbe alla Salernitana notevole impegno sul piano economico: la palla passa ora al giocatore e al suo staff, ma non è da escludere un rifiuto, come accaduto nei giorni scorsi nel caso del giovane attaccante biancoceleste Raul Moro.

Sulla corsia mancina resta sempre saldo l’interesse per Pajac (ma l’ingaggio è ad oggi un nodo difficile da superare), mentre risulta complicato arrivare a Lisi e Liotti, così come a Buongiorno. Sondati anche Nzita e D’Elia, con quest’ultimo che rappresenterebbe un piano B più abbordabile: il problema, come per Durmisi d’altronde, consiste nella necessità di liberare un posto in lista over. Obbligo che tiene banco anche per il discorso Rispoli, calciatore per il quale la proprietà potrebbe piazzare un affondo a breve: la Lazio sta definendo il passaggio in prestito di Djavan Anderson a Crotone, e l’arrivo dell’olandese in Calabria potrebbe sbloccare la partenza dell’esperto laterale destro rossoblù. Sebbene l’agente di Rispoli abbia smentito, l’ex Lecce resta comunque un nome caldo per la corsia di destra. L’eventuale arrivo del difensore metelliano potrebbe aprire la strada ad una possibile cessione di Casasola, inseguito dal Cosenza ma ad oggi punto fermo nello scacchiere di Castori, vista la mancanza di alternative.

L’altro fronte caldo è la mediana, dove – oltre all’avvicinamento di Kiyine – si attendono novità circa la situazione di Crociata: il “pasticcio” sul sito del Crotone (con un comunicato ufficiale sulla cessione prima pubblicato e poi rimosso) è un ulteriore conferma dei contatti tra le due società, ma ad ora la Salernitana non ha ancora piazzato il colpo. Il giocatore è ovviamente graditissimo da Castori, e resta il nome caldo per rinforzare il centrocampo. Nessun contatto concreto, invece, con Laribi e Del Pinto. In attacco invece resta congelata la pista Carretta: la Salernitana ha discusso direttamente con l’entourage del giocatore, ma il Cosenza fa muro. Sull’ex attaccante della Cremonese si è fiondato anche il Chievo. Sempre in salita la pista Pettinari, così come appare utopistico arrivare a Moncini, per il quale la necessità è quella di un investimento importante. Tramontata la pista Di Gaudio: salvo sorprese clamorose, la Salernitana non tenterà l’assalto per l’esterno in uscita dal Verona.

Capitolo uscite: potrebbe essere il Pescara a fare la spesa in casa granata. Oltre all’interesse per Karo e Giannetti, infatti, la società abruzzese ha chiesto informazioni anche su Veseli, per il quale ad ora non c’è una vera e propria trattativa. Gondo ha diverse pretendenti (Ascoli, Pisa e Cittadella), mentre c’è stato un contatto tra Micai e il Vicenza ma la possibilità di un affare sembra piuttosto remota: il portiere mantovano percepisce un ingaggio oneroso a Salerno da fuori rosa ed è saldamente legato al suo contratto in scadenza nel 2023, dunque è disposto a trasferirsi solo in caso di un’offerta che garantisca le medesime condizioni salariali. Guerrieri ha diverse pretendenti in Serie C, con la Juve Stabia in pole. La società gialloblù, che ha già prelevato in prestito il giovane attaccante classe 2001 Iannone, è interessata anche a Firenze. Nei prossimi giorni, la Salernitana dovrà valutare anche la posizione dei giovani Barone, Iannoni e Antonucci: quest’ultimo in particolare è arrivato in estate dalla Roma con aspettative di rilancio, fin qui mai concretizzate sul campo.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.