Home Calciomercato Salernitana, stretta di Lotito per Durmisi. Torna di moda Regini per la...

Salernitana, stretta di Lotito per Durmisi. Torna di moda Regini per la difesa

Pressing del co-patron granata sull'esubero biancoceleste. Castori "congela" Kiyine e chiede Crociata

895
0
Durmisi
Fonte: goal.com
Tempo di lettura: 2 minuti

Continua l’attività lungo il solito asse Lazio-Salernitana. Il co-patron granata Claudio Lotito spinge per portare a Salerno l’esterno danese Riza Durmisi: il presidente laziale è in forte pressing sul classe ’94 biancoceleste, da tempo fuori dal progetto tecnico di Inzaghi, al fine di spingerlo ad accettare la possiibilità di un prestito semestrale all’ombra dell’Arechi. L’incognita maggiore sarebbe rappresentata dalla lunga inattività del giocatore, che non scende in campo in gare ufficiali dallo scorso marzo, quando era in prestito al Nizza.

In attesa di novità, l’altro nome caldo sull’asse Roma-Salerno resta Kiyine: sui social il marocchino ha lasciato qualcosa di più grande rispetto ad un semplice indizio, ma ad oggi il prestito in granata sembrerebbe temporaneamente congelato a causa del diktat di Castori, che preferirebbe altri profili per il centrocampo. Il tecnico, infatti, non ha mai nascosto i propri apprezzamenti per Crociata, per il quale la Salernitana ha avuto un contatto con il Crotone: il discorso potrebbe essere approfondito nei prossimi giorni, ma la sensazione è che solo uno tra il calciatore rossoblù e il marocchino possa approdare a Salerno.

Per la difesa, invece, torna in lizza il nome di Vasco Regini: l’esperto difensore trentenne è in uscita dalla Sampdoria, e piace anche al Brescia. La Salernitana resta alla finestra. Per la corsia mancina, la questione Durmisi congela temporaneamente le altre piste: resta complicato arrivare a Pajac (ingaggio fin troppo oneroso per le casse del club di via Allende), mentre non sembra esserci alcun margine di trattativa per Lisi, Liotti e Buongiorno. Sullo sfondo resta l’ipotesi D’Elia, mentre la società ha sondato anche il giovane Nzita, che sarebbe un rinforzo under. Come quest’ultimo anche il giovane serbo Kamenovic, che firmerà a breve con la Lazio ma dovrebbe approdare in Italia soltanto a giugno: difficile, quindi, che il difensore in forza al Cukaricki possa approdare in prestito a Salerno. Sulla destra, invece, la Salernitana resta vigile su Rispoli: il Crotone dovrebbe a breve accogliere Djavan Anderson dalla Lazio, e l’incastro porterà facilmente ad una partenza dell’esterno metelliano. L’agente dell’ex Palermo, però, nei giorni scorsi ha smentito un flirt con la società granata.

In attacco la Salernitana resta interessata a Carretta, ma diversi fattori rischiano di raffreddare la pista: l’arrivo di Kiyine (anch’egli impiegabile come esterno alto nel 4-4-2) e le resistenze del Cosenza sono elementi ad oggi compromettenti per le possibilità di chiudere l’affare. L’ex Cremonese, inoltre, piace anche al Chievo. Strada sempre in salita per Pettinari, mentre rischia di sfumare sul nascere l’interesse per Esposito: il classe 2002 dell’Inter è infatti vicinissimo al Venezia. Sempre più fredda anche la pista Di Gaudio, con il calciatore dell’Hellas inseguito da Frosinone e Palermo.

In uscita, va registrato l’interessamento del Pescara per Veseli. La società abruzzese segue anche Karo e Giannetti, ma quest’ultimo in particolare ha un ingaggio importante che ne rende difficile la cessione. Ascoli, Pisa e Cittadella restano vigili su Gondo, mentre ad oggi non ci sono acquirenti per Micai: il Vicenza resta alla finestra, ma le pretese elevate dell’ex portiere del Bari rappresentano un ostacolo ad oggi insormontabile. Guerrieri è conteso in C tra Viterbese e Juve Stabia, con quest’ultima società che segue anche Firenze. Infine, la Salernitana sarà chiamata a valutare in maniera significativa e dettagliata la posizione di Lombardi, che in caso di uno stop eccessivo potrebbe tornare alla Lazio per liberare un posto nella lista over granata.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.