Home Calciomercato Salernitana, entrate legate alle uscite. Cavion e Pettinari eventuali obiettivi last minute

Salernitana, entrate legate alle uscite. Cavion e Pettinari eventuali obiettivi last minute

Cavion e Pettinari, obiettivi last minute. Karo al Maritimo, Veseli alla Virtus Entella. Difficile la cessione di Giannetti

1702
0
Pettinari-Lecce
Fonte: Gianlucadimarzio.com
Tempo di lettura: 2 minuti

In attesa di ufficializzare il ritorno di Sofian Kiyine, quarto colpo del mercato di riparazione, la dirigenza granata, in queste ore, è maggiormente “impegnata” sul fronte uscite. Detto di Karo, che è già volato in Portogallo per sostenere le visite mediche con il Maritimo, club di massima serie lusitana, e di Veseli, promesso sposo dell’Entella, nei prossimi giorni si cercherà di piazzare almeno un altro paio di esuberi per tentare i classici “colpi last minute”, marchio di fabbrica del DS Fabiani.

Michele Cavion e Stefano Pettinari, al netto di smentite di rito di allenatore e dirigenza, restano due obiettivi più o meno concreti. Sul primo, in scadenza di contratto con l’Ascoli, c’è da superare la forte concorrenza di Spal e Pisa, entrambe intenzionate a mettere sul piatto delle offerte economicamente vantaggiose per il club marchigiano. Sull’attaccante del Lecce, sedotto e abbandonato dalla Cremonese, al momento non si registrano novità sostanziali. I circa 500mila Euro, per tre anni, richiesti dal calciatore, e il naturale “ostracismo” dei salentini che preferirebbero non cederlo ad una (potenziale) diretta concorrente, restano gli “scogli” più difficili da arginare. La sensazione è che per entrambi, eventualmente, se ne riparlerà nelle ultime battute del mercato. Non prima, però, come già anticipato, di aver piazzato almeno un paio di calciatori in lista di sbarco e dall’ingaggio pesante.

Se Cicerelli e Gondo, tornati in auge nell’ultima settimana, sono ufficialmente incedibili, lo stesso discorso non vale per Niccolò Giannetti. Il nodo da sciogliere, manco a dirlo, è legato all’oneroso ingaggio, in scadenza nel 2022, percepito dall’ex Livorno (circa 350mila Euro). Un ostacolo non di poco conto, specie se si considera che il pupillo di Breda non segna da dicembre 2019. Su di lui resta vigile il Pescara che, però, sarebbe intenzionato a pagare soltanto parte dell’ingaggio. Un’ipotesi scartata a priori dal club granata che, in aggiunta, vorrebbe quantomeno recuperare la cifra sborsata per il cartellino. Intanto, per ciò che concerne il mercato degli under, sono praticamente definiti i passaggi del centrocampista Iannone, sceso in campo in una sola occasione con la maglia granata, e dell’attaccante Iannoni, quest’ultimo via Foggia, alla Juve Stabia.

Complicata, invece, la cessione di Alessandro Micai, legato alla Salernitana con un contratto in scadenza il 30 giugno 2023. Le sirene estere, almeno per ora, non sembrano stuzzicare più di tanto il pipelet mantovano, che preferirebbe rimanere in Italia e, soprattutto, alle stesse cifre. Più probabile, invece, una cessione dell’altro epurato Guido Guerrieri, seguito da diversi club di C, ma che potrebbe restare come terzo portiere in caso di (remota) cessione di Micai. Verso l’addio anche Antonucci, che è fuori dai piani tecnici e potrebbe tornare a Roma in attesa di essere rispedito in prestito altrove.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.