Home News Empoli rullo compressore, battuto nettamente anche il Frosinone. Pari tra Pordenone e...

Empoli rullo compressore, battuto nettamente anche il Frosinone. Pari tra Pordenone e Lecce.

Brescia sconfitto ad Ascoli: Cellino pronto all'ennesimo cambio tecnico.

134
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Non conosce soste la fuga dell’Empoli verso la serie A. I toscani conquistano l’undicesima vittoria in campionato consolidando il primato in classifica. Il ruolino dell’Empoli è impressionante: undici vittorie, otto pareggi ed una sola sconfitta lo scorso primo di novembre a Venezia. Vittima di turno il Frosinone, battuto per tre reti a uno al “Castellani”. Va detto, però che la gara per i toscani non si era messa bene perché il Frosinone è riuscito a passere in vantaggio al 30′ con Kastanos. Il vantaggio dei ciociari è durato solo tre minuti perché ci ha pensato il solito Mancuso a rimettere la gara in parità capitalizzando un perfetto contropiede. Dopo otto minuti dal pareggio è toccato a Zurkowski mettere in rete il gol del vantaggio toscano. L’uno due ha tramortito il Frosinone che non ha più ritrovato la forza per rimettere in sesto la partita. Il gol del 3-1 è stato un autentico capolavoro di Bajarami che, entrato in area, ha tramortito a suon di finte un difensore per poi mettere dento il pallone sul primo palo. L’Empoli allunga a sette punti il vantaggio su Monza e Salernitana che giocheranno, rispettivamente, domani e lunedì.

Finisce in parità la gara tra Pordenone e Lecce. Uno a uno il risultato maturato allo stadio “Teghil”. si decide tutto tra il 13′ ed il 19′ del primo tempo: il Lecce si è portato in vantaggio grazie ad una giocata magistrale di massimo Coda che, dopo aver raccolto un cross di Adjapong, si è girato tra un paio di avversari in area prima di mettere il pallone in rete. Il pari è opera di Musiolik che approfitta di una respinta corta di Gabriel.

Importante la vittoria del Cosenza in casa dell’Entella per 2-1. I padroni di casa, passati in vantaggio con Costa, non sono riusciti ad arginare la veemenza dei calabresi che sono risusciti a ribaltare il vantaggio nel secondo tempo. È successo tutto in pochi minuti. Al 52′ Gliozzi di testa e al 54′ Tremolada su rigore assegnato per un fallo nettissimo di Toscano su Sciaudone.

Quarta sconfitta consecutiva per il Brescia che lascia i tre punti all’Ascoli. Le rondinelle si sono portate in vantaggio grazie a Jagiello al 18′. I bianconeri, però, non si sono lasciati intimidire e sono riusciti a trovare il pareggio con Eramo al 63′. Il gol della vittoria in piena zona Cesarini con capitan Brosco che riusciva a sfruttare un rimpallo favorevole dopo un calcio di punizione di Dionisi. A fronte di un possesso palla superiore, i numeri per il Brescia sono devastanti. Le rondinelle non vincono dallo scorso 30 dicembre (3-2 in casa della Spal). da allora solo sconfitte ed una zona play out sempre più vicina. Cellino sarebbe pronto all’ennesimo cambio in panchina con Gastaldello che dovrebbe prendere il posto di Dionigi.

La vittoria del Pisa ai danni della Reggiana per una rete a zero mette i toscani in una zona tranquilla della classifica. Lo stesso non si può dire degli emiliani che piombano in piena zona play out. Il gol della vittoria è stato messo a segno da Marconi nel finale di primo tempo.

Domani in programma tre gare: si parte alle 15 con Chievo-Pescara. Alle 18 in programma il big match tra Spal e Monza e, per chiudere, alle 21 Cittadella-Cremonese.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.