Home News Piscina e poi lavoro differenziato in campo: Joel Obi va di corsa

Piscina e poi lavoro differenziato in campo: Joel Obi va di corsa

Dopo la mattinata in piscina con i compagni, razione individuale di lavoro sul campo per il nuovo centrocampista della Salernitana

235
0
Tempo di lettura: < 1 minuto

Giornata di scarico per i granata dopo l’amichevole di ieri con la Sambenedettese. In mattinata la squadra si è ritrovata in piscina per una seduta “acquatica” sotto lo sguardo dei preparatori atletici. Nel pomeriggio, invece, libertà per la truppa granata con la sola eccezione di Joel Obi. Il centrocampista nigeriano si è allenato da solo sul rettangolo verde. Dopo la fine dell’esperienza con il Chievo, l’ex Inter, assistito dall’agente Paloni, ha voglia di riproporsi su buoni livelli in massima serie e questo pomeriggio ha cominciato a mettere benzina nelle gambe.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante una o più persone, persone in piedi, persone che praticano sport e attività all'aperto

Obi ha esperienza della massima serie e sa che bisognerà affrontarla al massimo della condizione fisica. Il nigeriano vuole prepararsi al meglio anche per evitare di incappare in quegli infortuni che ne hanno un po’ limitato il rendimento nelle ultime stagioni.

Stasera in ritiro arriverà Strandberg. Da domani tutti in campo di nuovo.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Articolo precedenteCessione Salernitana, ecco la PEC dei tifosi ai trustee
Articolo successivoLa Salernitana balla sulle punte: caccia ai gol salvezza
Ciao a tutti! Sono Raffaella Palumbo, classe 1990, natia della bellissima città di Salerno. Da ormai non poco tempo sono espatriata nel territorio Ligure, in quel di Genova. Amo la vita in tutte le sue sfaccettature e cerco sempre tanta positività nelle mie giornate, anche quando, il cielo sembra totalmente buio, credo che, avere la possibilità di vivere e apprezzare ogni attimo a propria disposizione, sia un dono preziosissimo che, mai andrebbe dato per scontato e sottovalutato. Posso definire la mia vita alquanto piena e soddisfacente. In primis, sono la mamma di una splendida bambina di nome Martina, inoltre, da qualche anno lavoro come insegnante di scuola primaria, pratico la pallavolo dall'età adolescenziale ed ho una smisurata passione - trasmessami da mio padre - per LA SALERNITANA. Tra i miei principali hobby rientrano: lo scrivere, l'andare in bicicletta, il calisthenics, la musica... credo che coltivare le proprie passioni, rientri tra le più importanti spinte motivazionali che, ognuno di noi possa avere per stare bene con se stessi e con gli altri. La benzina delle mie scelte di vita, nasce dall'espressione: " VOLERE è POTERE"!!!