Home Editoriale Gasperini enfatizza la prestazione dei granata

Gasperini enfatizza la prestazione dei granata

Il tecnico orobico ammette di aver incassato tre punti non così scontati contro i granata. Gasperini è consapevole che la Salernitana ha disputato la gara di questa sera con più grinta ed entusiasmo rispetto ai suoi calciatori.

1457
0
Tempo di lettura: 2 minuti
Gasperini

Il tecnico dell’Atalanta è consapevole di aver strappato una vittoria insperata alla Salernitana. I granata sono stati protagonisti della partita quasi per l’intera durata della stessa. La squadra di casa ha espresso un buon gioco, evidenziando grinta e voglia di riscatto. Gian Piero Gasperini ha riconosciuto i meriti dell’Ippocampo, infatti, durante la propria intervista ai microfoni di Dazn ha affermato:

“Fare tre punti in queste condizioni fa vedere, inevitabilmente, il bicchiere super pieno, non mezzo pieno. È stata una partita di grande difficolta. Abbiamo incontrato una squadra che aveva grandissime energie. Inoltre, la Salernitana è stata spinta anche dalla carica dello stadio. La gara si è rivelata molto difficile, davvero dura. I calciatori di Castori avevano molte più energie di noi, hanno dimostrato grande entusiasmo. Hanno mantenuto sempre viva la concentrazione. Arrivavano da tre sconfitte, avevano più adrenalina rispetto ai miei. Però, appena la Salernitana ha rallentato un pochino, siamo stati veloci nel creare i presupposti giusti per vincere. Resta una partita che penalizza la Salernitana che, purtroppo, continua ad avere zero punti. Le tre sconfitte precedenti dei granata, va sottolineato, non hanno nulla a che vedere con la prestazione di questa sera. Infatti, non ci aspettavamo una reazione simile, la Salernitana ha giocato davvero un buon calcio. Ammetto che abbiamo vinto questa partita in maniera un po’ sporca ma, il calcio è anche questo. Sarà una stagione difficile quella che affronteremo, dovremo farci trovare sempre pronti e ben attrezzati, altrimenti faticheremo. Mi auguro possano migliorare sempre più le nostre prestazioni in campionato.”

Articolo precedenteSconfitta immeritata ma Castori questa sera ha ritrovato la sua squadra.
Articolo successivoAndata all’inferno e ritorno, la Salernitana è sconfitta ma viva
Sono Raffaella Palumbo, classe 1990, salernitana dalla nascita. Per varie vicissitudine, sono espatriata a Genova da quando avevo 21 anni, nel capoluogo ligure esercito la professione di insegnate. Amo la vita in tutte le sue sfaccettature, non trascuro i dettagli. L'ottimismo, la curiosità, la follia, l'intraprendenza ed il sorriso sono caratteristiche di cui non posso fare a meno. Tra le gioie più grandi della mia vita rientra mia figlia: Martina. La pallavolo, la scrittura, i viaggi e la Salernitana sono le mie principali passioni. La benzina delle mie giornate risiede in tre espressioni che non cesso mai di ripetere a me stessa e agli altri: " VOLERE è POTERE, CARPE DIEM e PER ASPERA AD ASTRA"!!!