Home News Salernitana, Colantuono può sorridere: Capezzi torna in gruppo

Salernitana, Colantuono può sorridere: Capezzi torna in gruppo

Il centrocampista torna a disposizione e mette nel mirino la Sampdoria: contro il Bologna la sua ultima - e unica - presenza in campionato

601
0
Tempo di lettura: < 1 minuto

Buone notizie per Stefano Colantuono, che anche oggi ha sottoposto la sua Salernitana ad una doppia seduta di allenamento. Il tecnico granata ha finalmente potuto contare anche su Leonardo Capezzi, che è tornato ad allenarsi in gruppo dopo una lunga assenza, e mette nel mirino la gara contro la Sampdoria, sua ex squadra.

L’ultima presenza del mediano toscano risale alla prima giornata di campionato, quando il numero 28 granata fu titolare nella gara persa 3-2 a Bologna. Dopo la panchina contro la Roma, il centrocampista si fermò ad inizio settembre, durante la prima sosta per le Nazionali, precedente la gara di Torino. L’infortunio al ginocchio destro è costato all’ex Empoli oltre due mesi di stop, includendo anche l’intervento al menisco svolto il 27 settembre.

Se il recupero di Capezzi restituisce una pedina importante alla Salernitana, Colantuono deve ancora fare a meno di Ribery, Ruggeri e Mamadou Coulibaly. Il fantasista francese ha svolto nuovamente differenziato, così come ieri, mentre l’esterno di proprietà dell’Atalanta e il centrocampista senegalese si sono sottoposti a seduta fisioterapica. Out anche il terzo portiere Russo, vittima di una frattura al mignolo della mano sinistra.

Al centro sportivo Mary Rosy il resto del gruppo, orfano anche dei nazionali Belec, Kastanos, Kechrida, Strandberg, Veseli e Vergani, ha aperto la seduta mattutina con esercitazioni per la velocità e lavoro tattico in fase difensiva. Nel pomeriggio scarico muscolare in palestra. Squadra in campo domani alle 10:30.

Articolo precedenteAddio a Galeazzi, il ricordo di Fabrizio Failla: “Una persona perbene, che emozione quel collegamento per Novantesimo Minuto”
Articolo successivoNazionali: pokerissimo Inghilterra, Veseli saluta Qatar 2022. Oggi Kechrida e Strandberg
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.