Home News Nazionali: Kechrida perde, pari per Strandberg. Oggi scontro diretto tra due granata

Nazionali: Kechrida perde, pari per Strandberg. Oggi scontro diretto tra due granata

Si complicano i piani di Tunisia e Norvegia nella corsa al Mondiale. Nel pomeriggio Slovenia-Cipro

685
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Sono due i calciatori della Salernitana impegnati ieri con le rispettive Nazionali. Il primo è stato Kechrida, che con la sua Tunisia ha rimediato la prima sconfitta nelle qualificazioni al Mondiale 2022: la formazione del ct Kbaier è stata battuta di misura dalla Guinea Equatoriale, nel match deciso dal gol di Ganet all’84’; per Kechrida 90 minuti da titolare come terzino destro nel 4-3-3, ruolo abitualmente ricoperto con la maglia della sua Nazionale.

Il ko esterno di ieri pomeriggio complica i piani della Tunisia, ora raggiunta in vetta al Gruppo B dalla stessa Guinea Equatoriale: con entrambe le squadre a 10 punti, Kechrida e compagni restano davanti grazie alla differenza reti, ma devono vincere contro lo Zambia nell’ultima giornata – in programma martedì sera – per essere certi di avanzare alla terza fase di qualificazione.

Serata poco felice anche per la Norvegia di Strandberg, che non è riuscita ad andare oltre il pari in casa contro la Lettonia. Il gigante granata è stato titolare nel 4-2-3-1 del ct Solbakken, posizionandosi nel ruolo di centrale di destra. Strandberg ha condiviso il campo anche con il doriano Thorsby, che sarà avversario all’Arechi domenica prossima. Lo 0-0 di Oslo contro la Lettonia – squadra che non aveva più nulla da chiedere alla classifica – incide molto negativamente sul sogno mondiale della Norvegia: Odegaard e compagni, secondi nel Gruppo G fino a ieri, sono stati raggiunti a quota 18 dalla Turchia e scavalcati a causa della differenza reti.

Per schiodarsi dal terzo posto e agguantare quantomeno gli spareggi, gli scandinavi dovranno fare l’impresa martedì sera a Rotterdam contro l’Olanda, che con il pari di ieri contro Montenegro resta ferma a 20 punti e tutt’altro che certa della qualificazione. I montenegrini saranno anche i prossimi avversari della Turchia (che ieri ha inflitto un sonoro 6-0 su Gibilterra), in un ultimo turno nel quale Strandberg e compagni dovranno necessariamente dare un occhio anche a quanto accadrà a Podgorica.

Oggi toccherà a Belec e Kastanos, uno di fronte all’altro nella gara tra Slovenia e Cipro. Alle 15:00 a Lubiana va in scena una gara valida solo per le statistiche, tra due squadre ormai prive della possibilità di agguantare la qualificazione a Qatar 2022. La Slovenia, quarta nel Gruppo H a 11 punti insieme alla Slovacchia, potrebbe al massimo giungere terza, approfittando di un’eventuale – ma improbabile – sconfitta di quest’ultima contro Malta. Cipro, invece, potrebbe schiodarsi dall’ultimo posto, superando proprio la selezione maltese, con cui in questo momento condivide i 5 punti in classifica.

Articolo precedenteSalernitana, sgambatura contro la Primavera: in tre ai box, Ribery ok. Due giorni di riposo
Articolo successivoNazionali, Slovenia batte Cipro 2-1: panchina per Belec, Kastanos fa assist
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.