Home News Nazionali, Slovenia batte Cipro 2-1: panchina per Belec, Kastanos fa assist

Nazionali, Slovenia batte Cipro 2-1: panchina per Belec, Kastanos fa assist

Novanta minuti in campo per il centrocampista, già titolare giovedì contro la Russia

375
0
Tempo di lettura: < 1 minuto

Secondo ed ultimo impegno per Vid Belec e Grigoris Kastanos con le rispettive Nazionali prima del rientro a Salerno. La Slovenia ha battuto 2-1 Cipro nella sesta ed ultima giornata del Gruppo H di qualificazione al Mondiale 2022. Allo Stadion Stozice di Lubiana è andata in scena una sfida tra due formazioni scese in campo soltanto per l’orgoglio, in quanto prive della possibilità di aggiudicarsi un pass per il Qatar. A spuntarla sono stati i padroni di casa, con Belec che come d’abitudine è rimasto in panchina, nel ruolo di vice-Oblak.

Dall’altra parte, invece, Kastanos ha nuovamente trovato spazio nell’undici titolare, come accaduto nella sconfitta di giovedì contro la Russia, in cui ha disputato 82 minuti. Il centrocampista cipriota ha agito come centrale di centrocampo nel 3-4-3 del ct Kostenoglou, restando in campo per l’intera durata del match. Gara che ha visto la Slovenia trovare la rete al 25′ del primo tempo con Celar, annullata però per fuorigioco. Ilicic e compagni sono andati in vantaggio al 3′ della ripresa con l’ex empolese Zajc, prima di raddoppiare con il giovane Gnezda Cerin all’84’.

Nel finale Cipro ha trovato il gol del 2-1, siglato da Kakoulis su assist di Kastanos, rete però inutile ai fini del risultato. Il centrocampista della Salernitana chiude quindi al quinto posto il proprio girone con 5 punti, alle spalle della Slovenia che conclude il raggruppamento con 14 punti, stesso bottino racimolato dalla terza classificata Slovacchia. Sia Belec che Kastanos faranno rientro a Salerno, dove saranno a disposizione di Colantuono per la ripresa degli allenamenti in programma martedì nel primo pomeriggio.

Articolo precedenteNazionali: Kechrida perde, pari per Strandberg. Oggi scontro diretto tra due granata
Articolo successivoPausa novembrina e salvezza, l’analisi degli ultimi 10 anni di Serie A
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.