Home Editoriale Colantuono: «Approccio sbagliato, ma le assenze pesano tanto».

Colantuono: «Approccio sbagliato, ma le assenze pesano tanto».

466
0
Tempo di lettura: < 1 minuto

Ancora una sconfitta della Salernitana (siamo a quota 12), classifica compromessa, situazione societaria incerta. Cosa si può volere di più? Encomiabili solo i 4000 giunti all’ombra della Madonnina per incitare Ribéry e compagni. Risultato? il Milan non si sforza nemmeno più di tanto per portare a casa i tre punti. Colantuono ha praticamente arato la sua zona di competenza a furia di passeggiare davanti all’area tecnica alla ricerca di soluzioni che non ci sono state. Sconsolato, quasi inerme, il trainer granata si presenta ai microfoni di Dazn. consapevole che nelle prossime gare affronterà Fiorentina e Inter.

Troppo Milan o troppo arrendevole la Salernitana?

«Milan è questo. Non mi è piaciuto l’approccio della mia squadra. Sapevamo che sarebbe stata grande sofferenza ma la partita bisogna giocarla per sfruttare anche le poche occasioni. Dovevamo fare diversamente».

Stai cercando l’assetto giusto?

È difficile perché abbiamo tante assenze. Bonazzoli non ha giocato perché non aveva recuperato bene. Soluzioni ce ne sarebbero ma ho bisogno anche di giocatori sani. È una situazione problematica che non permette continuità soprattutto a livello tattico. Nemmeno Ribéry era al massimo e lo ringrazio per essersi messo a disposizione della squadra.

Articolo precedenteIl Milan passeggia sulla Salernitana “Fabiani-trust”. 2-0 per i rossoneri a San Siro
Articolo successivoOttimo ritorno in campo di Bogdan, bene anche Gyomber e Belec. Per il resto, meglio stendere un velo pietoso