Home News Salernitana, primo allenamento del 2022: ancora sette i positivi. Un caso anche...

Salernitana, primo allenamento del 2022: ancora sette i positivi. Un caso anche nel Venezia

Prima positività anche per il club lagunare, che perderà anche un giocatore per la Coppa d'Africa

1057
0
Tempo di lettura: < 1 minuto

Dopo la svolta societaria concretizzatasi ieri a poche ore dal gong, il campo può finalmente tornare tra gli argomenti di attualità. E così, la Salernitana di Stefano Colantuono ha svolto oggi pomeriggio il primo allenamento del 2022, nonché la prima seduta di un periodo di transizione che porterà Danilo Iervolino a diventare il nuovo numero uno del cavalluccio marino.

I granata di Colantuono continuano a convivere con l’emergenza Covid, che ha impedito la partenza per l’ultima trasferta del girone d’andata a Udine, e ha ulteriormente peggiorato il suo impatto sul gruppo squadra: sono sette i positivi, quando mancano appena cinque giorni alla gara interna contro il Venezia.

Anche su sponda lagunare si è registrato il primo caso all’interno del gruppo squadra, comunicato quest’oggi dal club: il giocatore, risultato positivo al tampone svolto mercoledì 29 dicembre, è in isolamento e non ha avuto contatti con il resto del gruppo.

All’Arechi, inoltre, i veneti dovranno certamente fare a meno di Ebuehi: il terzino destro ex Twente è stato convocato dalla Nigeria per la Coppa d’Africa. Discorso analogo per la Salernitana, che perderà Lassana Coulibaly, impegnato con il Mali.

La compagine granata, scesa in campo oggi pomeriggio al centro sportivo Mary Rosy, ha svolto una fase di attivazione e riscaldamento, prima di disimpegnarsi in un lavoro tattico offensivo. Infine, un ciclo di partitine. I ragazzi di Colantuono si alleneranno anche domani, quando torneranno in campo alle 14:30.

Articolo precedenteDanilo Iervolino: «Sarò il Presidente del cambiamento, della discontinuità…»
Articolo successivoIervolino a Sky: “Commosso dai tifosi. Porterò una ventata di innovazione”
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.