Home Editoriale La moviola di Genoa Salernitana

La moviola di Genoa Salernitana

Promosso Di Bello, inoperosi i suoi colleghi in sala Var.

724
0
Tempo di lettura: < 1 minuto

La sesta giornata di ritorno del campionato di massima serie, ha messo difronte Genoa e Salernitana. Il match, un vero e proprio “spareggio salvezza”, non ha decretato alcun vincitore al triplice fischio del signor Di Bello di Brindisi.

Per quanto concerne la prestazione dell’arbitro pugliese, non ci sono particolari episodi da segnalare: metro di giudizio coerente ed ottima gestione disciplinare, con cinque cartellini gialli estratti, tutti nella ripresa.

In foto, Marco Di Bello di Brindisi.

Ottima prestazione degli assistenti Galetto e Mondin, con quest’ultimo bravo a ravvisare il fuorigioco di Portanova (G), al 10’ del primo tempo, con conseguente annullamento della rete.

Inoperosi al Var Banti e Peretti, mai chiamati realmente in causa.

Articolo precedenteA Marassi finisce uno a uno. Bonazzoli replica a Destro, ma è un pareggio che serve a poco.
Articolo successivoUn punto ‘ricostituente’, in attesa dell’ineludibile mini filotto di vittorie.
- Luca D'Urso - 11 agosto 1991, Salerno - Ex arbitro di calcio a livello nazionale - Appassionato di musica rock, sport e cucina - Citazione arbitrale preferita: "Vedere, decidere, dimenticare" [Roberto Rosetti]