Home News Salernitana, -3 alla Cremonese: certezze in mediana, aspettando Maggiore

Salernitana, -3 alla Cremonese: certezze in mediana, aspettando Maggiore

L'ex Spezia cerca il rientro tra i convocati. Garanzie a centrocampo per Nicola, ma Lassana rischia la squalifica

664
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Continua con un dubbio la preparazione della Salernitana al match contro la Cremonese. Nicola aspetta il pieno recupero di Maggiore, indisponibile nelle ultime uscite ma molto più vicino al rientro. Il centrocampista, fermo dal 9 ottobre a causa della lesione al bicipite femorale della coscia destra, manca da tre partite, e può rappresentare un’importante pedina in più per il centrocampo.

Una mediana che, con ogni probabilità, resterà intatta sabato pomeriggio dopo l’impresa dell’Olimpico contro la Lazio. La gran prova di Candreva da mezz’ala destra, unitamente a quella di Bradaric sull’out mancino, candida entrambi i granata a mantenere i rispettivi ruoli anche contro i grigiorossi.

Discorso analogo – e non potrebbe essere altrimenti – per Mazzocchi sull’out di destra. Verso la riconferma anche Radovanovic davanti alla difesa, complice un Bohinen ancora sulla via del recupero per la miglior condizione. Continuità anche per Coulibaly, altro irrinunciabile sul quale grava però la diffida.

La quarta ammonizione rimediata a Roma dal maliano – pronto ad agire nuovamente da interno sinistro – rende ovviamente importanti le alternative. Tra queste figura Vilhena, entrato (bene) da quinto a Roma ma impiegato principalmente come mezz’ala in precedenza. Oltre all’olandese, le altre soluzioni rispondono ai nomi di Kastanos, lo stesso Bohinen e un Capezzi fin qui mai utilizzato.

Una gamma di opzioni alla quale potrebbe aggiungersi proprio Maggiore, che punta alla convocazione contro la formazione di Alvini. L’ex spezzino andrà gestito – come sottolineato da Nicola nella conferenza pre-Lazio -, ma potrebbe certamente essere una risorsa in più nel rush finale del primo scorcio di stagione.

Non potrà fare lo stesso Gyomber, destinato a saltare le ultime tre gare da giocare in nove giorni. Lo slovacco, fermato da una lesione al flessore proprio nel suo miglior momento, sta svolgendo fisioterapia, e rivedrà il campo solo nel 2023. Il gruppo di Nicola si è allenato questa mattina al Mary Rosy, dove ha aperto con un’attivazione fisica seguita da esercitazioni tattiche. Infine, una serie di partite. Fazio e compagni torneranno al lavoro domattina alle 11:00.